Forlì commemora Ruffilli, ucciso da Br

Senatore Dc fu sorpreso in casa da terroristi vestiti da postini

La città di Forlì ha commemorato il trentunesimo anniversario della morte del senatore Roberto Ruffilli, assassinato da un commando delle brigate rosse il 16 aprile 1988, proprio pochi giorni dopo la nascita del nuovo governo presieduto da Ciriaco De Mita, di cui il senatore forlivese era influente consigliere. I terroristi, travestiti da postini, si fecero aprire da Ruffilli, che viveva solo, per consegnare un pacco. Poi lo uccisero a colpi di mitraglietta dotata di silenziatore. Il lavoro degl'investigatori e della magistratura portò all'identificazione e alla condanna di tutta la colonna brigatista. In mattinata si è svolta una messa di suffragio nella chiesa posta proprio di fronte all'abitazione di Ruffilli e da lui giornalmente frequentata. E' seguita, alla presenza di tutte le autorità cittadine e dei famigliari, la deposizione di una corona commemorativa ai piedi delle lapidi che, al numero 116 di Corso Diaz, ricordano il suo sacrifico.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Aeroporto di Bologna