Tornano turisti a Torino, visitatori in coda ai musei

Green pass non frena ingressi, verso numeri pre-Covid

Redazione ANSA TORINO

(ANSA) - TORINO, 12 AGO - Il Green pass non ferma i visitatori nei musei torinesi, presi d'assalto in questi giorni da italiani e stranieri, soprattutto francesi, tedeschi e olandesi. I numeri, secondo le prime stime, superano quelli dell'anno scorso e, in alcuni casi, quelli del 2019. "Un dato non scontato che, a una settimana dall'obbligo del certificato verde, possiamo registrare senza paura di essere smentiti", dice l'assessore a Turismo e Cultura della Regione Piemonte, Vittoria Poggio.
    "Il pubblico dei musei è un pubblico informato, preparato, che ha sposato senza particolari difficoltà la linea del Green pass, tesa a mettere la cultura in sicurezza dopo un anno horribilis. Un dato avvalorato anche dalle buone notizie che stanno arrivando dagli alberghi, alcuni dei quali sono vicini al tutto esaurito, anche se per periodi sempre piuttosto brevi. Per entrare nei musei ci sono da passare due checkpoint, uno all'entrata, uno dentro per il controllo del Qr code. Un percorso facile e segnato, credo abbiano più difficoltà e siano più penalizzati bar e ristoranti per la confusione intorno al discorso dei controlli".
    Al Museo Egizio, davanti al quale tutti i giorni si formano lunghe code distanziate di visitatori, nel primo weekend con Green pass si sono registrate 5.200 entrate, un numero superiore alla media del 2020. Afflusso in crescita anche al Museo del Cinema, con un pubblico giornaliero dal 6 agosto che ha toccato anche quota 1.600 ingressi, a fronte dei circa 2mila del periodo pre-Covid. Confermano il trend positivo anche Musei Reali, Gam, Palazzo Madama, Mao e Borgo Medioevale, con entrata a 1 euro nel giorno di Ferragosto, Castello di Rivoli-Museo di Arte Contemporanea. Nessuna brutta sorpresa neppure per i concerti e le opere all'aperto del Regio Itinerante, nel Cortile dell'Arsenale, dove è richiesto il Green pass. (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie