Icons, gli scatti di Elliott Erwitt al Summer Jamboree

Al festival di Senigallia dal 30 giugno al 16 settembre

Redazione ANSA ROMA

SENIGALLIA - Il Summer Jamboree, il Festival Internazionale di musica e cultura dell'America anni Quaranta e Cinquanta più grande d'Europa, che da anni anima la città di Senigallia, torna quest'anno per la sua XXII edizione al completo. Dal 30 giugno al 16 settembre, un grande evento espositivo anticipa e accompagna la manifestazione: la grande mostra fotografica "Icons" di Elliott Erwitt, a cura di Biba Giacchetti, ospitata nelle sale di Palazzetto Baviera.
    Organizzata da Summer Jamboree in collaborazione con SudEst57, rientra nel palinsesto di Senigallia Città della Fotografia. La mostra presenta oltre settanta scatti di uno dei più grandi maestri della fotografia mondiale, Elliott Erwitt, selezionati dalla curatrice Biba Giacchetti con lo stesso Erwitt, che nel luglio di quest'anno compirà 94 anni. Le opere esposte racchiudono l'intero percorso della sua lunga vita professionale attraverso le sue più celebri fotografie, quelle che lui stesso ama di più. I famosi ritratti di Che Guevara, di Kerouac, di Marlene Dietrich e delle grandi star del cinema, una su tutte Marilyn Monroe. E ancora, fotografie che hanno fatto la storia, come il diverbio tra Nixon e Krusciev, il funerale di Kennedy, il grande match tra Frazier e Alì. Non mancano le icone più amate dal pubblico per la loro forza romantica, come il California Kiss, la fotografia simbolo dell'amore senza tempo: l'immagine riflessa nello specchietto retrovisore di una coppia che si bacia dentro un'automobile. Una foto che sembra costruita a tavolino, ma è in realtà spontanea, come racconta Erwitt nella sua biografia "La fortuna", spiegando come il caso ha avuto un ruolo fondamentale nella realizzazione dei suoi scatti più famosi. 
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie