A Design Terrae Festival a Tolentino si parla di transizione

Da 23 giugno a 2 luglio cinque serate su passaggio sostenibilità

Redazione ANSA TOLENTINO

(ANSA) - TOLENTINO, 07 GIU - Dal 23 giugno al 2 luglio il Castello della Rancia di Tolentino (Macerata) apre i suoi spazi al Design Terrae Festival, kermesse organizzata dall'associazione omonima nata per volere dell'imprenditore e mecenate Franco Moschin, patrocinata dal Comune di Tolentino.
    Con la direzione artistica di Carlo De Mattia, il festival intende sviluppare quest'anno il tema della "transizione".
    Cinque serate, tutte ad ingresso gratuito, che indagano con registri e linguaggi diversi, dalla conferenza alla tavola rotonda, dalla performance artistica all'installazione immersiva, dal live musicale alla realtà virtuale, il passaggio da uno stato di cose all'altro, la ricerca di una transizione verso la sostenibilità sociale, culturale, ambientale al fine di rispondere meglio alle esigenze del qui e ora e di guardare con fiducia al futuro.
    Tra gli appuntamenti principali l'apertura di giovedì 23 giugno alle 21, a ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria, con Tessa Gelisio, Simona Roveda, imprenditrice co-fondatrice di Fattoria Scaldasole; Giacomo Zanchetti, designer di borse di lusso e ideatore di uno chalet di charme nel cuore dei Sibillini, lo Z-chalet di Bolognola; Claudio Rovere, presidente e ceo di Holding Industriale spa, che investe in Pmi d'eccellenza nella manifattura fashion italiana; Berardino D'Errico, fondatore e ceo di Smartway, giovane startup che opera nel mondo del remote working; il team de L'occhio nascosto dei Sibillini che narra con video e foto la vita degli abitanti dei monti, preservando ambiente e territorio. In programma anche performance di danza verticale di Cafelulé e proiezioni immersive. Il 29 giugno "Segnale d'allarme - La mia battaglia VR", spettacolo in realtà virtuale con la regia di Elio Germano e Omar Rashid, tratto dalla piece teatrale "La mia Battaglia".Il Design Terrae Festival si chiude il 2 luglio con un concerto di HU al secolo Federica Ferracuti, cantante, producer e polistrumentista fermana reduce da Sanremo 2022, dove si è presentata con "Abbi cura di te", disco d'oro con oltre 50mila copie vendute, si aggiudica il disco d'oro, preceduta da N.A.I.P., progetto musicale di cantautorato elettronico alternativo di Michelangelo Mercuri, finalista di X-Factor 2020.
    Gli altri appuntamenti sono una tavola rotonda sul Pnrr (27 giugno) e "Edera: un manifesto", progetto a cura dell'associazione Zagreus che racconta l'Alto Maceratese attraverso le parole, le idee e le opere degli artisti under 30 (28 giugno) A corollario un angolo food, un'area bookshop e un Photo Booth per avere una Polaroid da portare a casa oppure fare la foto da postare sui social. A latere l'evento indipendente TEDx Macerata, un susseguirsi di brevi talks, il tema "Transizioni" interrogandosi sull' "essere" in "divenire", sul passaggio da uno stato all'altro, da un'epoca all'altra esplorando anche il concetto rinnovato di soggettività. (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie