Dal Prado a Bergamo, arriva il ritratto di Velasquez

Maria Anna d'Austria all'Accademia Carrara fino al 28 agosto

Redazione ANSA MILANO

(ANSA) - MILANO, 16 GIU - Arriva in Italia, all'Accademia Carrara di Bergamo, il ritratto di Maria Anna d'Austria di Diego Velasquez. L'opera monumentale (di due metri e 34 centimetri per 1 metro e 32) è un prestito del Prado di Madrid e sarà visibile fino al 28 agosto in un esposizione a cura di M Cristina Rodeschini che la mette in dialogo con Ritratto con bambino attribuito allo stesso Velasquez o più probabilmente a Alonso Cano e conservato all'Accademia. I due dipinti risalgono allo stesso periodo, l'inizio degli anni '50 del Seicento, subito dopo l'arrivo all'Escorial di Maria Anna d'Austria, che era promessa all'infante Balthasar Carlos e alla sua morte si trovò sposa del re Filippo IV, vedovo da alcuni anni. Ma se il ritratto di bambino è una piccola opera, forse uno schizzo, il grande ritratto nei dettagli dell'abito e dell'acconciatura mostra tutta l'opulenza della corte di Spagna. Non a caso nello spazio dedicato alle due opere in Ala Vitali è stato allestito da De8_Architetti, Mauro Piantelli con Barbara Ventura anche un approfondimento sulla moda dell'epoca a cura della Fondazione Arte della Seta Lisio e arricchito di videoinstallazione, a cura di NEO intitolata Velázquez, Ritratti. "Si tratta di un dipinto della maturità dell'artista e sono convinto che il pubblico della Carrara sarà felice di poterlo ammirare a Bergamo" ha detto il direttore del Prado Miguel Falomir "Un prestito eccezionale" gli ha fatto eco il sindaco Giorgio Gori che è anche presidente dell'Accademia dove è "imminente" il riallestimento previsto dalla fine del prossimo agosto. A gennaio saranno riaperti gli interni della pinacoteca, in estate il giardino". (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie