Casa Artusi diventa Fondazione

Nominata presidente Laila Tentoni e membri del consiglio

Redazione ANSA BOLOGNA

BOLOGNA - Casa Artusi, il centro di gastronomia nella città natale di Pellegrino Artusi, da società consortile diviene Fondazione. Assi portati sono il Comune di Forlimpopoli e la Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì, Presidente è stata nominata Laila Tentoni, in precedenza vicepresidente della consortile. Nominati anche gli altri membri del consiglio: Monica Fantini (vice presidente della Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì), Fabio Lazzari (consulente in ambito editoriale culturale ed artistico), Michele Rinieri (fondatore e amministratore di una azienda forlimpopolese), Alberto Zambianchi (presidente di Unioncamere Emilia-Romagna e della Camera di Commercio della Romagna). "La Fondazione, in continuità con la mission della Consortile, è uno strumento più agile rispetto a quello della partecipata direttamente dall'ente pubblico e quindi può consentire un'azione ancora più efficace e incisiva", si legge in una nota. Casa Artusi è nata nel 2007 con la finalità di valorizzare la figura di Pellegrino Artusi e il suo manuale, tradotto in portoghese, russo, polacco, francese e, in arrivo quest'anno, giapponese. Riceve ogni anno a Forlimpopoli dai 20mila ai 30mila tra visitatori, turisti e corsisti, il 30-40% dei quali esteri.
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA