Cinema Sergio Leone, mostra in dicembre

A Roma a 90 anni dalla nascita e a trenta dalla scomparsa

Redazione ANSA BOLOGNA

BOLOGNA - Nel 2019 ricorrono due anniversari legati a Sergio Leone: i 90 anni dalla nascita (3 gennaio 1929) e i trent'anni dalla scomparsa, avvenuta il 30 aprile 1989. Per ricordare il regista che trasfigurò il western, e non solo, per tornare sul suo cinema e intrecciarne i legami con la sua esperienza di vita - era lo stesso Leone a dire "Il cinema è per me la vita, e viceversa" - Roma, la sua città, accoglierà una mostra dal 12 dicembre al Museo dell'Ara Pacis: 'C'era una volta Sergio Leone', a cura del direttore della Cineteca di Bologna Gian Luca Farinelli.
    "Per Leone la fiaba è il cinema, nei suoi film 'C'era una volta' significa raccontare il mondo e la storia con gli occhi e la memoria della settima arte", dice Farinelli. "Il desiderio di raccontare i miti (il West, la Rivoluzione, l'America) utilizzando la memoria del cinema e la libertà della fiaba, entra però sempre in conflitto con la sua cultura di italiano che ha conosciuto la guerra e attraversato la stagione neorealista. A partire da 'Per qualche dollaro in più' Leone può permettersi di assecondare la sua fascinazione per il passato e la sua ossessione documentaria per il mito. Si occupa di ogni dettaglio, dalla costruzione delle scenografie alla scelta delle armi. Una favola cinematografica per funzionare deve convincere gli spettatori che quello che vedono stia accadendo realmente". (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA