A Reggio Emilia la stella Michelin

Per la prima volta il prestigioso riconoscimento alla città

Redazione ANSA REGGIO EMILIA

REGGIO EMILIA - Nel corso della presentazione della Cartoguida Michelin 'Travel&Food Map Destinazione Emilia', che comprende le province di Parma, Piacenza e Reggio Emilia, sul palco del teatro Valli di Reggio è stata assegnata per la prima volta la prestigiosa stella turistica alla città di Reggio Emilia, che comparirà all'interno delle Guide Verdi. "Sono molto contento - ha detto Philippe Orain, direttore editoriale e capo redattore delle Guide Verdi Michelin - di annunciare che Reggio Emilia per la prima volta riceve la stella, significa che è una città che conta sempre di più in Italia e in Europa a livello turistico, perché ha tanto da offrire; in particolare nell'arte contemporanea, basti pensare alla Collezione Maramotti. A mio avviso questa città è un salotto all'aperto, mi piace piazza Fontanesi, è la mia preferita per le arcate, gli alberi e le atmosfere. Passeggiare per i vicoli di questa città è un piacere tutto da scoprire".
    Il riconoscimento è stato assegnato dall'equipe della guida Michelin che conta 150 redattori. All'interno della Destinazione Emilia, Parma ha visto confermare l'assegnazione delle due stelle; conferma di una stella anche per Piacenza.
    Tra i criteri per l'assegnazione del premio a Reggio Emilia, l'enogastronomia, la qualità dell'accoglienza, "l'esperienza intesa come qualità della visita e l'inventario di che cosa c'è da fare in città".
    Sul palco, durante la premiazione moderata da Davide Rampello, il sindaco di Reggio Emilia Luca Vecchi, il sindaco di Piacenza Patrizia Barbieri, l'assessore Cristiano Casa del Comune di Parma e l'assessore al Turismo dell'Emilia Romagna Andrea Corsini.
    "L'unione delle nostre tre province, Parma, Piacenza e Reggio Emilia - ha detto Natalia Maramotti, presidente di Destinazione Emilia e assessore al turismo del Comune di Reggio - ha reso questi territori ancora più attrattivi, al di là delle vecchie contese di campanile. L'unione delle nostre bellezze ha creato un'area vasta di grande fascino per la nostra storia, l'enogastronomia e le bellezze paesaggistiche". (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA