Mostre del weekend, da Banksy a Carlo Scarpa

A Siena grande omaggio a Tex, eroe del fumetto italiano

di Marzia Apice GENOVA

GENOVA - Dall'immaginario del popolarissimo e sconosciuto Banksy ai disegni per i lavori in vetro dell'architetto Scarpa, fino al celeberrimo personaggio dei fumetti Tex: sono alcune delle mostre più interessanti del prossimo weekend.
    GENOVA - "Il secondo principio di un artista chiamato Banksy" è la grande mostra dedicata a Palazzo Ducale al misterioso artista britannico: dal 23 novembre al 29 marzo il progetto espositivo racconta l'immaginario semplice ma non elementare, perfetto per tempi e modi di produzione, confezionato per la comunicazione di massa che caratterizza il lavoro dell'artista. La mostra riunisce oltre 100 pezzi originali di Banksy, dai dipinti a mano libera del primissimo periodo alle serigrafie, dagli oggetti installativi a quelli provenienti da Dismaland fino ad alcuni pezzi numerati, sia artigianali che industriali.
    MILANO - Il confronto tra le opere del XIV e dell'inizio del XV secolo e i lavori di grandi artisti italiani degli ultimi 50 anni, come Fontana e Londero anima la mostra "Oro, 1320 - 2020.
    Dai Maestri del Trecento al Contemporaneo", alla Galleria Salamon dal 22 novembre al 31 gennaio. Obiettivo del progetto è documentare come nei secoli si sia usato l'oro nelle arti figurative e quale significato abbia avuto, nel solco di una medesima tradizione. SIENA - Il più amato eroe del fumetto italiano e uno dei più longevi del fumetto mondiale viene celebrato al Santa Maria della Scala: apre il 23 novembre "Tex.
    70 anni di un mito", per raccontare la fortuna editoriale dal 1948 del personaggio Tex, personaggio creato da Gianluigi Bonelli e realizzato graficamente da Aurelio Galleppini.
    Allestita fino al 26 gennaio, l'esposizione presenta disegni, fotografie, materiali rari e talvolta inediti, nonché installazioni create appositamente per l'evento.
    MASSA - La condizione femminile e la violenza (fisica e psicologica) sulle donne nella riflessione di 5 artiste, Diane Arbus, Nan Goldin, Gina Pane, Shirin Neshat e Francesca Woodman: 21 fotografie compongono la mostra "Il corpo è un livido", allestita a Palazzo Ducale dal 16 novembre al 1 dicembre, in un perforso che offre letture di uno stesso tema differenti per stile e sensibilità. VERONA - Dal 23 novembre al 29 marzo è in programma al Museo di Castelvecchio "Carlo Scarpa. Vetri e Disegni. 1925-1931", dedicata al celebre architetto veneziano e alla produzione della vetreria M.V.M. Cappellin & C.. Nel percorso più di 60 opere eseguite dalla "Maestri Vetrai Muranesi Cappellin & C." negli anni di collaborazione con Scarpa, accostati a circa 30 disegni attribuibili all'architetto veneziano, realizzati per la vetreria. ROMA - Il tema delle migrazioni in una narrazione collettiva in cui si uniscono vari punti di vista: è la mostra "Apolidi.
    Identità non disperse" dal 20 novembre all'8 dicembre a Palazzo Merulana. Nel progetto le opere di oltre 20 artisti contemporanei (tra cui un lavoro di Dario Fo) per delineare, attraverso l'arte, una possibile riflessione sulla storia attuale.
    GALLARATE (VA) - "Le mie mani toccano la terra" è la personale dell'artista contemporaneo Arcangelo, in programma dal 24 novembre al 19 gennaio al MA*GA di Gallarate e all'Aeroporto di Milano Malpensa: il progetto vuole ripercorrere le più significative tappe della carriera dell'autore campano, segnata da un susseguirsi di cicli tematici a partire dagli anni '80.
    (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA