Le mostre del week end: da Hitchcock a Rodin e Mitoraj

A Reggio Emilia l'ornamento, a Verona Giacometti e '900 a Parigi

di Marzia Apice GENOVA

GENOVA - Le immagini dei set più famosi di Hitchcock e la storia dell'ornamento lungo i secoli, fino alla Parigi del XX secolo tra grandi artisti come Giacometti, Chagall e Kandinsky e alla scultura novecentesca, da Rodin a Mitoraj: sono alcuni degli appuntamenti principali del prossimo weekend.
    GENOVA - Da Psyco a La finestra sul cortile, da Gli uccelli a La donna che visse due volte: arriva a Palazzo Ducale dal 14 novembre all'8 marzo la mostra "Alfred Hitchcock nei film della Universal Pictures". Nel percorso, 70 fotografie scattate sul set e nel backstage dei principali film di Hitchcock per scoprire particolari curiosi sulla realizzazione delle scene più celebri, sull'impiego dei primi effetti speciali, sugli attori e sulla vita privata del regista inglese.
    ROMA - All'Accademia di San Luca a Roma "Giovanni Anselmo, Entrare nell'opera", mostra realizzata in occasione del Premio Presidente della Repubblica 2016 e in programma dal 13 novembre al 31 gennaio: la retrospettiva, che ripercorre gli oltre cinquanta anni dell'attività artistica di Anselmo, presenta 27 opere da lui appositamente selezionate, per lo più di grandi dimensioni.
    REGGIO EMILIA - "What a wonderful world. La lunga storia dell'Ornamento tra arte e natura" è la mostra allestita dal 16 novembre all'8 marzo a Palazzo Magnani e Chiostri di San Pietro: in un viaggio lungo i secoli, attraverso più di 200 opere (alcune di autori quali Dürer, Leonardo, Piranesi, Escher, Picasso, Matisse, Balla), l'esposizione rivela i significati profondi dell'Ornamento, inteso come fenomeno che investe la quotidianità e il nostro rapporto con la dimensione estetica.
    PADOVA - Dal 16 novembre al 9 febbraio Palazzo del Monte di Pietà ospita "Incontro e abbraccio nella Scultura del Novecento da Rodin a Mitoraj": il percorso indaga la condizione umana e si compone di 120 sculture selezionate in base ad alcuni temi specifici, come il cammino della vita, la formazione, l'incontro, la relazione, la lontananza, l'attesa e la compassione.
    VERONA - Al Palazzo della Gran Guardia dal 16 novembre al 5 aprile è allestita "Il tempo di Giacometti da Chagall a Kandinsky. Capolavori dalla Fondazione Maeght", mostra che offre uno sguardo approfondito sull'arte del '900, in particolar modo quella degli artisti che gravitavano attorno a Parigi.
    L'esposizione ospita un centinaio di opere tra sculture, dipinti e disegni (di queste circa 70 sono di Giacometti).
    MILANO - Margherita Lazzati è protagonista al Museo Diocesano Carlo Maria Martini con la mostra "Fotografie in carcere.
    Manifestazioni della libertà religiosa", che racconta come i detenuti del carcere Milano Opera esercitino la propria religione nella loro quotidianità. Attraverso 50 immagini in bianco e nero, scattate a partire dal 2011, la fotografa racconta non solo i luoghi ma soprattutto le persone, tutte di varie confessioni, colte nei vari momenti di preghiera e di condivisione.
    AOSTA - Al Centro Saint-Bénin il 15 novembre si apre la personale "Olivo Barbieri. Mountains and Parks", in programma fino al 19 aprile: l'esposizione racconta come il fotografo abbia indagato negli ultimi 20 anni i temi legati a paesaggio e ambiente attraverso 50 lavori, tra cui anche 3 opere scultoree mai presentate. 

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA