New York mozzafiato, il nuovo osservatorio dell'Empire

Vista spettacolare al 102/o piano e mostra-viaggio nella storia

Gina Di Meo NEW YORK

NEW YORK - L'Empire State Building è pronto a stupire di nuovo. L'edificio più iconico di New York dal 12 ottobre aprirà le porte del suo nuovo osservatorio al 102/o piano rivelando una vista senza ostacoli della città al di là dello spettacolare. Una vetta sulla Grande Mela con una parte composta da 24 finestre che mostrano tutto il panorama. Fino allo scorso gennaio la parte inferiore era in muratura, limitando quindi la vista.

"E' una questione di trasparenza - ha detto all'ANSA Jean Yves Ghazi, presidente dell'Osservatorio - e ora la vista viene presentata nella sua interezza, dando anche qualche brivido quando ci si sporge verso il basso dai bordi. Anche l'ascensore è una questione di trasparenza, perché salendo verso l'alto rivela poco a poco la vista su New York".

L'osservatorio si trova ad un'altezza di 381 metri, mentre dalla base all'antenna l'Empire misura 443 metri. Il nuovo osservatorio è un ulteriore tassello in un progetto iniziato quattro anni e mezzo fa, quando si è deciso di rendere il percorso del visitatore dall'arrivo alla cima un'esperienza.

"Quattro anni e mezzo fa ci siamo imbarcati in questo progetto entusiasmante - continua Ghazi - e abbiamo deciso dopo aver fatto un piccolo sondaggio tra i nostri visitatori. Tutti ci hanno detto che quando vengono a New York sentono già un legame con l'Empire, tuttavia non hanno molte idee su come tutto è iniziato. Ora con una mostra al secondo piano vengono eliminati i dubbi, perché viene riproposto il percorso di come è stato realizzato l'edificio".

Le tappe per l'esperienza all'Empire State Building sono l'arrivo con l'assenza di code, le scale dove c'è un Empire in miniatura diventato uno dei punti più instagrammabili, il secondo piano con diverse mostre, tra cui quella appunto che porta come sul cantiere dell'edificio, una sorta di walk of fame con tutti i vip che lo hanno visitato, un video di poco più di tre minuti con i film più famosi in cui compare l'Empire, l'Infinity Shaft, ossia una simulazione nella tromba dell'ascensore attraverso la quale si mostra dall'interno la salita verso l'alto ed ancora una sbirciatina all'interno degli uffici che si occupano l'Edificio. Tra questi LinkedIn e Expedia con i loro spazi completamente all'avanguardia, l'osservatorio sia all'aperto che al chiuso all'86/o piano e, ciliegina sulla torta, la vista mozzafiato dal 102/o piano. 

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA