A Lodz il Museo della Scienza

Una sede di 18 mila mq, nella storica centrale termoelettrica

Redazione ANSA

LODZ (Polonia) - Una superficie di ben 18 mila mq che può accogliere fino a 20 mila persone, in un affascinante esempio di riqualificazione postindustriale completamente dedicato alla cultura scientifica: è stato inaugurato il 7 gennaio scorso il Centro della Scienza e della Tecnologia (Centrum Nauki i Techniki) nella parte occidentale della storica centrale termoelettrica EC1 di Lodz. Il museo, il più grande della Polonia di questo tipo, offre al pubblico una esperienza multisensoriale, con gli ambienti originali della centrale (l'ex sala macchine, il locale caldaia, la sala pompe, le celle frigorifere e di commutazione) oggi arricchiti con installazioni interattive e multimediali. Dalla storia della centrale EC1 ai fenomeni quotidiani della fisica, della chimica e delle scienze naturali, dalla scoperta di ciò che non è visibile a occhio nudo fino al globo terrestre osservato dalle finestre del modello della Stazione Spaziale Internazionale, il percorso coniuga il divertimento all'approccio scientifico. Nei prossimi mesi è previsto anche l'ampliamento della struttura: verranno infatti creati laboratori, un teatro sperimentale, un'area riservata ai bambini e un uditorio ubicato all'interno della vecchia caldaia.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA