Casalegno-De Devitiis, portiamo la musica in crociera

Dal 31/3 su Italia 1 per Battiti Live. Ospite anche Fedez

di Daniela Giammusso ROMA

PALERMO - Prendi la grande musica italiana e internazionale. Una nave da crociera nel Mediterraneo. E due padroni di casa come Elenoire Casalegno e la Iena Nicolò De Devitiis. E' così che si salpa su Italia 1 con Battiti Live presenta "Msc crociere - Il viaggio della musica", il nuovo programma che insieme a Battiti Live, R101, Radio 105 e Radio Norba, riporta hit e canzoni in prima serata, con quattro appuntamenti al via giovedì 31 marzo.
    "Per me è un ritorno al primo amore - racconta la Casalegno all'ANSA - Sono cresciuta con la musica. Mia mamma e mia nonna, da sempre, appena alzate, accendevano la radio. Ed è con la musica che ho iniziato a lavorare in tv, ai tempi di Jammin. Poi negli anni è accaduto ancora con il Festivalbar, il Premio Italiano della musica, Castrocaro".
    "Dopo il periodo che abbiamo vissuto questo programma è una vera boccata d'aria, quasi il punto di ripartenza della musica e dei grandi artisti che dal nostro palco hanno annunciato la ripartenza dei loro tour", aggiunge De Devitiis, nel frattempo volato a Tirana per le Iene e già al lavoro per la seconda stagione del suo podcast Questo spacca!. "E' il punto di ripartenza della musica e dei grandi artisti che dal nostro palco hanno annunciato la ripartenza dei loro tour".
    Sotto i riflettori di Battiti Live vedremo infatti i big in cima alle classifiche di queste settimane. A partire da Fedez, che ora sta affrontando la convalescenza dopo aver annunciato via social la sua malattia e dopo l'operazione per il tumore endocrino al pancreas. "Abbiamo registrato la puntata poco prima del suo annuncio. Immagino sapesse già tutto", prosegue la conduttrice. Ma nella prima puntata vedremo anche Achille Lauro, Sangiovanni, La Rappresentante di Lista, Pinguini tattici nucleari, Kungs, Dargen D'Amico, The Kolors, Irama, Sophie and the Giants, Federico Rossi, Gué, Topic, Deddy, Berna, Follya, Gemelli Diversi. Il tutto letteralmente in viaggio, a bordo di una delle navi di Msc attraverso il Mediterraneo, con tappe a Palermo, Malta, Barcellona e Marsiglia, con la regia di Luigi Antonini.
    "E' stato pazzesco vivere con loro quei giorni, sempre insieme a parlare e ascoltare musica", prosegue a raccontare De Devitiis.
    "Credo sia la prima volta in assoluto che viene utilizzata una nave da crociera in navigazione e con i passeggeri a bordo per realizzare un programma tv - aggiunge la Casalegno - Condurre e restare in piedi tutto quel tempo sul palco sui tacchi 12, mentre la nave si spostava, beh - ride - per me è stata anche una grande prova di equilibrio".
    Ma come sta la musica in tv? "A un certo punto, la tv l'aveva un po' abbandonata e di conseguenza le nuove generazioni sono andate a cercarsela altrove - riflette la conduttrice - D'altronde il mondo non si ferma e nel frattempo sono nati molti nuovi modi e luoghi dove ascoltarla. Sono contenta però perché vedo una felice inversione di tendenza. Anche con Sanremo: Amadeus nelle ultime due edizioni ha fatto un grandissimo lavoro, aprendo anche a generi diversi e cantanti magari non popolarissimi. Ed è stato un trampolino per una band come i Maneskin".
    E a voi piacerebbe salire sul palco dell'Ariston per il Festival? "C'è tempo - sorride De Devitiis - Io ragiono passo passo".
    "Sono cresciuta a Pippo Baudo, Festival e Cavallo pazzo. Credo non esista persona che lavori in televisione e che possa dire di no - ammette la Casalegno - Si, mi piacerebbe assolutamente andare a Sanremo. Però non mi cambierebbe la vita. Ci sono grandissimi della tv che non lo hanno mai fatto. E tantissimi che sono passati su quel palco e poi, chi ha visti più?".
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie