Felicità, 'affittare' un finlandese per conquistarla

In attesa di tornare a viaggiare le lezioni dal Paese dei boschi

Redazione ANSA ROMA

(di Daniela Giammusso) (ANSA) - ROMA, 28 MAG - Essere felici, dicono, ha molto a che fare con le abitudini quotidiane. Ce ne siamo accorti un po' tutti in questi due mesi di lockdown. E lo sanno bene in Finlandia, la terra dell'aurora boreale, dei mille laghi, del sole a mezzanotte, delle foreste e anche di Babbo Natale. Per il terzo anno consecutivo è in vetta alla classifica ONU come il Paese più felice al mondo. Ma come fanno? Basta una breve passeggiata nel bosco, dicono loro: l'aria pulita aiuta a prevenire la depressione e a ridurre l'ansia (e oltre il 70% della Finlandia è ricoperto di alberi). Oppure si può nuotare tra i ghiacci, magari abbinando una tipica sauna finlandese che rimuove le tossine e allevia lo stress. O ancora assaggiando delizie direttamente nella natura.
    Non potendo, per il momento, andare a sperimentare di persona con un viaggio all'insegna della "vera" vita da finlandese, debutta "Rent a Finn goes virtual", campagna social dell'Ente del turismo per portare la Finlandia direttamente a casa di viaggiatori e curiosi, con l'obiettivo non solo di far conoscere meglio la cultura del Paese, ma anche di aiutare concretamente le persone a ritrovare un senso di pace e felicità (https://rentafinn.com/it/).
    Evoluzione della campagna "Rent a Finn" del 2019 (con in palio un viaggio in compagnia di otto speciali guide locali), il nuovo programma prevede una serie di incontri live gratuiti sui social, accessibili a tutti, durante i quali vere e proprie "guide alla Felicità" coprono le diverse aree dello stile di vita finlandese, dall'alimentazione al benessere, dall'attività fisica al tempo libero. Tutte, assicurano, utili a ritrovare una stabile sensazione di felicità.
    Tra i prossimi appuntamenti, il 29 maggio è tutto dedicato al tema "Stay active with a finn", ovvero "restare attivo con un finlandese". Guide per l'occasione, sono Antti Etelämäkim, velista e uomo di mare, che, come molti finlandesi, ha fatto dello stare sull'acqua un elemento chiave per il suo benessere.
    Antti sa leggere il tempo e il mare, così come le carte nautiche, e fa parte di un'organizzazione che offre esperienze di navigazione per i giovani a rischio. Ma c'è anche Jukka Joutsiniemi, imprenditore, allenatore, escursionista (senza cellulare in tasca) e amante dei boschi, capace di guidare le persone verso il loro massimo potenziale. Uno dei principi fondamentali della sua azienda, Lifted, è: "Hai solo una vita da vivere, quindi dovresti prenderti cura di te stesso" Il primo giugno, appuntamento culinario con "Eat with a finn", ovvero la tavola secondo un finlandese. Protagonista è lo chef stellato Sasu Laukkonen, che, in attesa di accogliere i turisti nel suo ristorante a Helsinki, racconterà il l'amore per la natura finlandese e tutti i doni che offre, tra erbe selvatiche, verdure locali e gli autentici sapori dei suoi prodotti. Da notare che quest'uomo sa fare il gelato persino con la corteccia di pino.
    Se poi si vuole approfondire, è possibile prenotare una sessione individuale, magari con la repoprter Päivikki Koskinen, coach terapeutica e praticante di gestalt. O con Molla Mills designer e insegnante di artigianato finlandese, nota per i libri sull'uncinetto moderno (vera passione comune in Finlandia).
    Il 12 giugno, quasi un "classico" con "Be happy with a finn", ovvero essere felici proprio come un finlandese.
    All'appuntamento parteciperanno diversi abitanti di Mathildedal, centro di 140 residenti, eletto villaggio dell'anno in Finlandia nel 2010. Situato nel sud del Paese, a Salo, proprio accanto al Parco Nazionale del Teijo e al mare, è ricco di case in legno, viali costellati di querce e vanta un ricco programma di concerti, spettacoli teatrali, gallerie d'arte e celebrazioni durante tutto l'anno. (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie