Al via l'evento "Primavera del Prosecco Superiore"

Alla scoperta del territorio trevigiano e del suo celebre vino

di Ida Bini TREVISO

TREVISO - Cultura, cibo, storia, natura e sport si uniscono in un unico evento alla scoperta del Prosecco Superiore, eccellenza enologica di Conegliano Valdobbiadene, area collinare in provincia di Treviso, tra le Dolomiti e Venezia. Il territorio, patrimonio dell'Unesco, ha un'innata vocazione per la viticoltura che qui ha origini antichissime e che oggi è famosa in tutto il mondo per la produzione di Prosecco Superiore DOCG. Da Conegliano a Valdobbiadene è un susseguirsi di colline interamente ricoperte di vigne, attraversate dalla Strada del Prosecco e Vini dei Colli di Conegliano-Valdobbiadene, e intervallata da antiche abbazie, alberi secolari, rustici in pietra e tipiche osterie dove gustare i sapori di un tempo. Fino a luglio la rassegna "Primavera del Prosecco Superiore", nata 27 anni fa, propone passeggiate turistiche, mostre enologiche, degustazioni, esposizioni d'arte e tour sulle due ruote in 17 comuni e frazioni dell'area vinicola trevigiana. «E' una rassegna che dimostra come dietro a una bottiglia di vino ci siano territorio, cultura, economia e persone» ha commentato alla presentazione dell'evento Massimo Garavaglia, ministro del Turismo. «Quella del Prosecco » ha sottolineato Federico Caner, Assessore al Turismo della Regione Veneto «è anche una delle zone vinicole che per prima in Italia ha fatto della parola sostenibilità un vero obiettivo, coniugando l'aspetto vinicolo con il turismo e preparandosi ad accogliere 1 milione di turisti, come si prevede con la nomina a Patrimonio Unesco».
    D'altronde i dati confermano il successo dell'enoturismo con un numero in continua crescita di cantine e aziende locali aperte ai visitatori. Lo scorso anno, per esempio, si è registrato un aumento del 44,5 percento delle visite in cantina, con un aumento della spesa dei visitatori del 31,6 percento rispetto all'anno precedente.
    Tra le proposte turistiche spicca l'appuntamento "Cartoline inviate dagli dei", ispirato ai versi del poeta Andrea Zanzotto, con visite guidate nel territorio tra storia, natura, sport e Prosecco. Tra gli appuntamenti da non perdere: l'escursione enogastronomica "Passeggiando tra le rive" dell'8 maggio e l'incontro a Combai l'11 maggio con l'artista Marco Tagliaro, in occasione della Mostra del Vino.
    Per maggiori informazioni: primaveradelprosecco.it


   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie