Digitale e last second, ecco come viaggeremo

Vacanze last minute, più tecnologia e city break per l'autunno

di Ida Bini ROMA

ROMA - L'estate è stata all'insegna della ripartenza in sicurezza e con tanta voglia di viaggiare in libertà, per lo più nel nostro territorio. E per il futuro più digitalizzazione per viaggiare meglio e dare più servizi.
    Tra le destinazioni più apprezzate la scorsa estate emergono le località di mare, con le spiagge che tra il 14 e il 16 agosto hanno registrato il sold-out nel 70% dei casi. Numeri da record per i litorali romagnolo e veneto e grande exploit per la Calabria, che rispetto allo scorso anno ha segnato un incremento di prenotazioni del 350%. A confermare la passione per il mare da parte degli italiani è Spiagge.it, il portale dedicato ai gestori e agli utenti degli stabilimenti balneari che consente di prenotare e pagare online ombrelloni e lettini, anche a distanza e in anticipo di circa 3 giorni. Secondo il portale sempre più bagnanti hanno scelto la prenotazione online, addirittura il 200 percento in più rispetto all'anno scorso. E' una grande comodità per i bagnanti ed è una rivoluzione tecnologica per i gestori degli stabilimenti balneari. Grazie alla tecnologia, per esempio, il portale ha lanciato l'innovativo servizio di ricerca smart, che consente di gestire le prenotazioni in base alle preferenze del turista, anche per il ristorante o il cibo da asporto all'ombrellone, e all'utente di contattare con lo strumento di prossimità gli stabilimenti limitrofi in caso di mancanza di posto in spiaggia. La digitalizzazione, dunque, è uno strumento da ampliare e migliorare per le prossime vacanze Un altro dato interessante di quest'estate è stato l'aumento del turismo all'aria aperta e in particolare delle strutture alternative, dal glamping ai camper superaccessoriati. Da maggio ad agosto il portale Campeggi.com ha registrato un aumento delle ricerche pari al 16 percento in più rispetto allo stesso periodo del 2019, cioè prima della pandemia. In crescita soprattutto le vacanze in camper, con un aumento del 40 percento rispetto allo scorso anno. L'interesse arriva anche dall'estero con un più 261 percento di utenti tedeschi che hanno varcato la frontiera. Tra le destinazioni preferite da italiani e stranieri ci sono le località di mare di Puglia, Toscana, Campania, Liguria e Marche, destinazioni scelte dal 74% degli utenti, seguite da lago (15%), montagna (9) e città d'arte (2). Tra le top destinations ci sono anche le cime di Trentino-Alto Adige, Friuli-Venezia Giulia e Veneto, il lago di Garda, il lago Maggiore e quello D'Orta con i loro piccoli borghi riscoperti dai viaggiatori italiani anche grazie al nuovo turismo di prossimità. Tra le altre destinazioni più amate dai campeggiatori emergono Sardegna e Calabria (per il 4%), Veneto (3,5) Lazio, Abruzzo ed Emilia Romagna (3%) e Trentino Alto Adige (2%).
    Ci sono inoltre due dati che dovrebbero suscitare l'interesse degli operatori del turismo: il ritorno al last minute con una maggiore attenzione al risparmio; e l'interesse verso le strutture extralberghiere, che propongono cioè soggiorni in alloggi alternativi come appartamenti, ville, guest house o b&b.
    Quest'estate, secondo il portale online Volagratis.com, hanno trionfato le vacanze "last minute" per le prenotazioni di voli, hotel e i pacchetti volo+hotel, con una maggiore propensione all'improvvisazione rispetto agli anni scorsi: quasi 8 prenotazioni su 10 sono state fatte con un anticipo inferiore alle 8 settimane e il 49% addirittura a meno di 4 settimane dalla partenza. La spesa media è scesa del 41% nell'acquisto di voli e del 13 percento per i pacchetti volo+hotel. Sono salite, infine, al 35% le prenotazioni delle strutture extralberghiere, soluzioni che assicurano più spazio, sicurezza e libertà.
    Per quanto riguarda le prossime settimane di autunno le prenotazioni sono last minute se non addirittura last second, effettuate cioè da 1 a 14 giorni prima della partenza. Le prenotazioni "solo hotel" sono le più richieste e nel 72% dei casi si concentrano in Italia, in particolare tra Sicilia, Sardegna, Puglia e destinazioni di montagna. C'è un maggior spazio alle città come Roma, Venezia, Firenze, Milano e Napoli, mentre per l'estero spunta Parigi con il 422% rispetto al 2020.
    Per le prenotazioni volo+hotel di fine settembre e ottobre, tornano protagonisti i city break con Barcellona, Amsterdam e Parigi, mentre per le vacanze al mare restano ai primi posti Sardegna, Sicilia e Puglia tra le italiane e Grecia e Spagna per chi sceglie di andare oltre confine. (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie