Assica, contro sprechi di cibo sinergia con Banco Alimentare

Firmato un protocollo d'intesa sul consumo responsabile

Redazione ANSA ROMA

 - Il recupero come valore e le eccedenze come risorsa: sono questi i due pilastri della strategia che Assica- ha sviluppato d'intesa con la Fondazione Banco Alimentare onlus perché i salumi italiani facciano la propria parte nella lotta allo spreco alimentare. Lo rende noto l' Associazione industriali delle carni e dei salumi nell'ambito delle iniziative e della Giornata Internazionale della Consapevolezza sugli Sprechi e le Perdite Alimentari (International Day of Awareness of Food Loss and Waste) del 29 settembre promossa dalla Fao.

In particolare Assica, accogliendo l'appello dell'Agenzia delle Nazioni Unite a stimolare gli enti pubblici e privati di tutto il sistema e i consumatori a lavorare insieme per ridurre le perdite e gli sprechi di cibo, promuove il 30 settembre, in collaborazione con il Banco Alimentare, l'evento "Lotta allo spreco: da attività sociale a strategia d'impresa, webinar con cui l'associazione- informa una nota- intende esplorare e spiegare i processi operativi, le procedure, la logistica, gli strumenti, l'igiene e sicurezza degli alimenti oggetto di donazione passando anche per alcuni cenni sulle positive implicazioni in ambito fiscale e comunicativo. Assica ricorda che ha recentemente presentato il suo programma di sostenibilità, "che ha individuato il Goal 12 dell'Agenda 2030 dell'Onu (SDGs) dedicato al Consumo e produzione responsabili come uno degli obiettivi più urgenti". L'associazione ha inoltre siglato il 29 luglio 2022 un Protocollo d'intesa con Banco Alimentare Onlus finalizzato ad incentivare sinergie orientate ad un modello di produzione e consumo responsabile. "L'Associazione - afferma Davide Calderone, direttore Assica- ha particolarmente a cuore la lotta allo spreco, un dovere etico ma anche una vera e propria strategia già interiorizzata e perseguita da molte delle nostre imprese. Da una recente indagine fra le nostre aziende che hanno partecipato al Programma Measure What Matters, risulta che oltre una su 4 , 26,4%, abbia identificato il Goal numero 12 come prioritario, con particolare riguardo alla lotta allo spreco alimentare ,12.2,, per migliorare il proprio profilo di sostenibilità in relazione agli SDGs" (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie