ANSAcom

ANSAcom

Agricoltori e transizione digitale, intesa tra Cia e aziende

L’accordo presentato all’assemblea dei giovani dell’associazione

ANSAcom

Un’intesa con tre player dell’agritech italiano per accompagnare gli agricoltori nella transizione digitale, fornendo servizi utili a implementare il business delle aziende. È l’obiettivo dell’accordo tra Cia-agricoltori italiani e Agia (l’associazione dei giovani imprenditori agricoli) con Image Line, Ruralset e xFarm: sulla base della partnership, queste tre aziende diventeranno partner strategici dell’associazione nel processo di innovazione, fondamentale per alfabetizzare le Pmi del settore agricolo, traghettandole verso lo smart farming.
Annunciata due giorni fa nel corso di Eima International, la fiera delle macchine agricole in corso a Bologna, l’intesa è stata illustrata oggi in occasione dell’assemblea di Agia-Cia.
L’accordo arriva in un momento in cui la digitalizzazione in agricoltura sta assumendo un ruolo di primo piano nelle politiche comunitarie, con un forte impulso dalla Pac e dal Pnrr per l’implementazione della tecnologia dell’informazione. L’hi-tech, infatti, è un’opportunità per riuscire a "produrre di più con meno" con una corretta gestione delle risorse, a partire da quella idrica, rinnovando il parco macchine e migliorando la tracciabilità della filiera.
Con questo accordo Cia punta a diventare soggetto primario nella trasformazione digitale nel settore agricolo, diventando punto di riferimento di istituzioni e privati.
La partnership permetterà alle aziende di avere una formazione tecnica dedicata, colmando il gap digitale in particolare nelle aree interne: un’esigenza che emerge anche da una stima Cia secondo cui il 50% delle aziende non ha ancora avuto familiarità con l’agritech.

In collaborazione con:
CIA agricoltori Italiani

Archiviato in


      Modifica consenso Cookie