In viaggio su Google tra i segreti della cucina giapponese

Nuovo spazio dedicato al food che rende pazzi gli italiani

Redazione ANSA

(ANSA) - Un viaggio online tra i segreti della cucina giapponese per scoprire l'arte e la tradizione che hanno dato vita a piatti dal sushi all'umami che tanto piacciono agli italiani. Basti pensare che le ricerche in rete di sushi in italia sono aumentate del 216% negli ultimi 5 anni. E' il nuovo spazio online messo a punto da Google arts & culture, il dipartimento no profit che si occupa di lavorare per preservare e rendere accessibile l'arte e la cultura in tutto il mondo. Un programma in linea con quelli realizzati per il made in italy sulle eccellenze agroalimentari, sulla gastronomia spagnola o ancora sulla cucina nigeriana.

Si tratta di una vera e propria mostra digitale che non poteva che chiamarsi "Meshiagare! Flavours of Japan" che significa buon appetito, progettata da 20 partner, tra cui il Ministero giapponese dell'agricoltura e quello della Cultura, con 3 mila tra foto e video su luoghi, persone e tradizioni che rendono la cucina giapponese così speciale. Gli utenti possono navigare tra opere d'arte, i manufatti e molto altro di oltre 1.500 musei, archivi e organizzazioni che hanno lavorato con il Google Cultural Institute, per trasferire online le loro collezioni e le loro storie.

Un viaggio nella gastronomia giapponese dove è possibile scoprire tante curiosità, ad esempio che il soba, sottile tipo di pasta di grano saraceno con la forma simile ai tagliolini, inizialmente è stato consumato come gnocchi o che un modo per fare l'udon, varietà di pasta preparata con farina di grano tenero, è calpestare l'impasto con i piedi per assicurarsi che sia la giusta consistenza dell'impatto.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA