Ristorazione hotel si reinventa, vacanze romane per romani gourmand

Da Beck cena con soggiorno, all'Hassler per pranzo della domenica

di Alessandra Moneti ROMA

ROMA - Parola d'ordine reinventarsi, con formule cena-alloggio (staycation, break vacanziero nella propria città) e nuovi riti-evento per il pranzo della domenica.

Nel parziale lockdown vissuto da hotel e ristorazione dopo la pubblicazione dell'ultimo Dpcm, a Roma "La Pergola" di Heinz Beck non si ferma, e reagisce con creatività per continuare ad accogliere i tanti che hanno un prenotazione al tavolo del ristorante tre stelle Michelin al Rome Cavalieri, A Waldorf Astoria Hotel proponendo una staycation gourmet Le recenti restrizioni impongono il rientro a casa entro la mezzanotte e la chiusura di bar e ristoranti alle 18,00, ad eccezione della ristorazione che gli alberghi dedicano ai propri ospiti.

Nasce perciò la Staycation Stellata, un "pacchetto" che prevede la cena al Ristorante La Pergola abbinata ad un pernottamento a prezzo speciale nelle camere o nelle suite dell'albergo. "I nostri ospiti sono la priorità assoluta- dice lo chef Heinz Beck- ed è indispensabile trovare sempre soluzioni che, in totale sicurezza e nel pieno rispetto delle regole, rendano possibile una cena da noi, per assaporare il meglio che l'autunno sa darci in termini di bontà, salubrità, qualità." L'esperienza della cena quindi si dilata, ci si può dedicare alla degustazione in piena sicurezza ed assoluto relax, senza preoccuparsi dell'ora e del ritorno a casa. Dopo aver assaporato le prelibatezze del menu invernale, come ad esempio i "funghi con mandorle all'acqua di mare e levistico" o il "Rombo ai profumi autunnali", basterà scendere di pochi piani per dormire nella propria stanza e risvegliarsi l'indomani con Roma ai propri piedi.
"La vera sfida di oggi è riuscire a mantenere la priorità del servizio al cliente in un panorama normativo che evolve di ora in ora- sottolinea Alessandro Cabella, managing director del Rome Cavalieri - Dover cancellare la cena di persone che hanno un tavolo con settimane o mesi di anticipo sarebbe stata una grande delusione sia per i clienti che per noi stessi. Abbiamo dunque optato per questa soluzione: per una notte ci si potrà così allontanare dalle preoccupazioni e dalle ansie di questo momento così difficile, per entrare in una realtà fatta di sicurezza, confort ed eccellenza assoluta".

Nella Capitale anche altre realtà ampliano la propria offerta per vacanze romane a misura anche dei romani e per non fermare i motori dopo il Dpcm in vigore da lunedì. Mirabelle, ristorante dell'Hotel Splendid Royal lancia "Staycation Covid-Safe": il ristorante panoramico dell'Hotel Splendide Royal, resta operativo 7 giorni su 7, confermando l'apertura a pranzo e aggiungendo un pacchetto riservato ai romani: cena degustazione e, a discrezione dell'ospite, anche pernottamento presso una delle splendide camere dell'hotel. Un'esperienza fiabesca per panorama e menu, al prezzo di 150 euro a persona per fuggire dallo stress della vita quotidiana in un ambiente costantemente sanificato e pienamente rispettoso di tutte le norme sanitarie.

Mentre Imàgo, il rooftop stellato situato al sesto piano dell'Hotel Hassler, annuncia l'apertura a pranzo il sabato e la domenica. Il ristorante di Trinità dei Monti, con un panorama unico su Roma, continua così ad accogliere i suoi clienti con le proposte del nuovo menu dello chef Andrea Antonini: un'offerta culinaria di ricerca ma legata alla purezza dei sapori e ai prodotti locali, caratterizzata da cotture espresse e dall'essenzialità della tradizione.

Parola d'ordine "reinvertarsi" anche al ristorante Adelaide al Vilòn, che nei giorni scorsi ha ottenuto il riconoscimento delle Due Forchette nella guida Roma 2021 del Gambero Rosso. l giovane team del Vilòn, con Giorgia Tozzi, il direttore, in testa, insieme allo chef Gabriele Muro, che ha appena lanciato il menu autunno inverno, e Samuele Florio, fresco di premio per il miglior servizio di sala in hotel, per questi giorni assai complessi ha pensato ad un'offerta Multi-eating. "Abbiamo pensato - annuncia Giorgia Tozzi - alcune novità per creare nuove e molteplici occasioni per assaporare ancora il piacere di stare fuori in assoluta sicurezza, differenziando e aumentando i momenti della giornata perché non ci sia mai affollamento. Anzi creando un All Day Eating and Staying (fino alle 18.00) così le persone possono scegliere su un arco di tempo il più ampio possibile e trovare sempre un'occasione di ristoro ed accoglienza". 

Prendersi il giusto tempo è quanto consigliato dall’Hotel Valadier di Roma. Tempo per assaporare un piatto o per bere un cocktail sulla terrazza panoramica dell’Hi-Res e tempo per imparare a vivere ancora più lentamente il ritmo di una città senza tempo come lo è Roma. “In tempi di crisi - afferma il proprietario Daniele Lassalandra - occorre puntare su una proposta alberghiera e ristorativa che si adatti al difficile contesto in cui oggi viviamo". Tariffe agevolate quindi per chi pernotta in hotel con camere standard a partire da 80 euro e un menu degustazione per i clienti dell'albergo proposto al costo di 50 euro a persona vini esclusi a cui poter associare, in alternativa, un menu alla carta proposto 7 giorni su 7 con scontistica dedicata (sabato e domenica aperti anche a pranzo). Il tutto in un ambiente costantemente sanificato e nel pieno rispetto delle normative di sicurezza anti Covid-19.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie