Mur, nessun ritardo su target Pnrr progetti ricerca 2023

'In linea con il cronoprogramma europeo formulato al momento della stesura del Piano'

Redazione ANSA

"Per il raggiungimento degli obiettivi del Pnrr, il ministero dell'Università e della Ricerca è perfettamente in linea con il cronoprogramma europeo formulato al momento della stesura del Piano": lo rileva stesso ministero in una nota, in riferimento a quanto evidenziato dalla Corte dei Conti. 

    Quest'ultima aveva rilevato ritardi nel conseguimento del target europeo dei 3.150 progetti di Ricerca di Rilevante Interesse Nazionale (Prin) da assegnare entro dicembre 2023, essendone stato attribuito solo un decimo circa, nonostante le stime del Ministero dell'Università e della Ricerca (Mur) prevedessero 3.050 progetti, in poco più di un anno, legati al PRIN 2022 (da sommare ai 308 del PRIN 2020, oltre a quelli del PNR 2021). La Corte dei Conti avea inoltre reso noto di avere invitato il ministero ad opportune interlocuzioni formali con le competenti strutture statali ed europee, raccomandando il monitoraggio dei "Progetti Prin" e dell'effettivo impatto delle recenti norme che hanno esteso il numero di soggetti valutatori.

"Quanto alla interlocuzione avviata con la Corte dei Conti, che chiede chiarimenti sul raggiungimento del target europeo relativo ai 3.150 progetti di Ricerca di rilevante interesse nazionale (Prin) con scadenza fissata al 31 dicembre 2023 (come la stessa Corte dei Conti ha specificato), il Mur è attualmente impegnato nella fase di valutazione delle candidature avanzate in relazione a due diversi bandi Prin", rileva il ministero.
     Per il primo bando, con scadenza 31 marzo 2022, sono state avanzate 7.817 proposte progettuali; per il secondo, scaduto il 30 novembre scorso (e dunque, successivamente alla interlocuzione con la Corte dei Conti), le candidature sono 4.475. "Proprio l'elevato numero di candidature - conclude lanota - ha richiesto una serie di indispensabili snellimenti procedurali realizzati dal Ministero, per consentire di rispettare la scadenza dei tempi di attuazione del Pnrr, così come prestabilito":

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA