Madagascar: nell'isola il 75% dei casi di peste del mondo

Istituto Pasteur, rischio che torni l'epidemia

Redazione ANSA ROMA

  Il Madagascar ha, il 75% dei casi di peste del mondo. Lo indicano i dati dall'Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms), pubblicati sulla rivista Lancet Infectious Diseases. La peste è rimasta endemica nell'isola africana, dove ogni anno si verificano tra 200 e 700 casi clinici sospetti, principalmente di peste bubbonica. Tra agosto e novembre 2017, però, è stata dichiarata un'epidemia di peste polmonare urbana, che ha colpito la capitale, Antananarivo, e Toamasina, il principale porto dell'isola. Ricercatori dell'Istituto Pasteur sono riusciti a descrivere la portata dell'epidemia e pensano che ci sia il rischio che questa possa tornare. L'analisi dei ricercatori rivela una predominanza della forma polmonare, che rappresenta il 78% dei 2.414 casi sospetti clinici che sono stati segnalati in quel periodo. Il numero di casi confermati o probabili di peste polmonare raddoppiava in media ogni 5 giorni tra il 13 settembre e il 9 ottobre 2017. Il tasso di mortalità è stato più alto nei casi confermati di peste polmonare (25%) e peste bubbonica (24%).
    Nel complesso l'epidemia ha evidenziato i rischi di recidiva di peste polmonare nelle aree urbane e la sua rapida espansione.
    
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: