Coronavirus:Diocesi Trieste,tenere a centro malato e anziano

Commissione per la pastorale della salute 'Marcello Labor'

Redazione ANSA TRIESTE

(ANSA) - TRIESTE, 25 APR - "E' importante che qualsiasi scelta di sanità sia sempre tesa al rispetto dell'inalienabile dignità della persona malata e alla necessaria erogazione delle cure, senza cedimenti a selezioni improprie delle stesse e di chi curare sulla base di valutazioni aprioristiche". E' il richiamo, deciso all'unanimità, della Commissione diocesana per la Pastorale della salute 'Marcello Labor', che mette al centro dell'attenzione,specie in questo periodo, il malato e l'anziano.
    La Commissione auspica, sulla scorta della "dolorosa esperienza fatta", nuove "linee progettuali di cura e assistenza" in questa direzione. La speranza è quella di "un fecondo patto tra le generazioni, tra le persone anziane e tutte le componenti della comunità civile, che parte dal presupposto che anche il soggetto debole e anziano è una risorsa preziosa".
    Infine, la Commissione ha espresso "gratitudine e stima" per medici, infermieri e operatori sanitari "per la dedizione straordinaria, il coraggio e la professionalità" dimostrata "nelle realtà ospedaliere e nelle case di riposo" di Trieste.
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA