ANSAcom

Nova Coop e Candiolo alleate, spesa per combattere cancro

Campagna cooperativa, 1% prodotti marca Coop per la ricerca

TORINO ANSAcom

Nova Coop e Istituto di Candiolo alleate nella lotta ai tumori. La cooperativa, che conta 64 punti vendita in tutta Italia, ha presentato una campagna che prende il via questa domenica a sostegno della Fondazione per la ricerca sul cancro. Per tutto il mese di dicembre l'1% della vendita dei prodotti a marchio Coop - per un minimo di 100 mila euro - sarà donato all'Istituto per la cura e la ricerca del cancro, a Candiolo, che impiegherà le risorse nell'acquisto di strumentazioni scientifiche per la diagnostica del tumore al seno.

"La cultura del benessere e il valore della salute ispirano da sempre l'azione della nostra cooperativa - dice il presidente di Nova Coop, Ernesto Dalle Rive - La scelta di usare il prodotto a marchio Coop per sostenere la ricerca contro i tumori è il naturale proseguimento di questo percorso". Del resto, la prevenzione inizia proprio dal carrello della spesa, come ha spiegato il direttore del Day Hospital Oncologico dell'Irccs di Candiolo, Filippo Montemurro: "Un'alimentazione sana e bilanciata come la dieta mediterranea, è il primo passo della profilassi primaria". Il secondo è la diagnosi precoce. Ogni anno il tumore della mammella colpisce 54mila donne; una su otto si ammala nel corso della vita, ma la buona notizia è che si guarisce di più. "La malattia è difficile da individuare nelle pazienti più giovani perché l'organo è più denso e la mammografia può non riconoscerla, soprattutto a uno stadio iniziale". In questi casi la tecnologia può davvero fare la differenza. Nova Coop contribuirà all'acquisto di apparecchiature per la mammografia digitale con tomosintesi, che permettono di ricostruire l'organo in 3D. "In questo modo si possono individuare anche piccole anomalie", spiega il direttore del Day Hospital.

"Questa iniziativa ci permette di raccogliere importanti risorse da destinare allo sviluppo del nostro Istituto - dice Allegra Agnelli, presidente della Fondazione piemontese per la ricerca sul cancro - per il quale è previsto un importante piano di ampliamento per i prossimi anni. Ci aiuta anche a sensibilizzare più persone sull'importanza della prevenzione come prima arma per sconfiggere il cancro". Un progetto in cui vincono tutti, come osserva Silvio Ambrogio, direttore Politiche sociali e Relazioni esterne Nova Coop: "La Fondazione, che avrà sostegno economico e raggiungerà un maggior numero di pazienti; Nova Coop che promuoverà un'alimentazione sana, e il cliente, che viene raggiunto da un importante messaggio di prevenzione".

In collaborazione con:
NOVA COOP

Archiviato in