Riparte Tour della salute, 12 tappe all'insegna prevenzione

Dall'11 giugno al 13 novembre screening gratuiti e attività

Redazione ANSA

Prevenzione, benessere e attività motoria. Sono i concetti chiave della nuova edizione del Tour della Salute, che quest'anno, nei week-end tra l'11 giugno e il 13 novembre prossimi, toccherà 12 piazze italiane, da San Benedetto del Tronto fino a Torino, Pescara, Latina e Verona, offrendo screening gratuiti finalizzati a ridurre il rischio di malattie croniche. Nello spazio attrezzato saranno proposte inoltre attività sportive, momenti formativi su temi coem la disostruzione pediatrica. La manifestazione è stata presentata questa mattina a Roma. Fino a pochi mesi fa, con la sanità pubblica sotto pressione a causa del Covid, si è registrata una drastica riduzione delle attività diagnostiche e terapeutiche relative a importanti patologie croniche. Un brusco stop, che a causa della limitata accessibilità per i pazienti, ha generato incertezza e ritardi nella diagnosi.

A peggiorare il quadro, il lungo periodo di inattività ed isolamento. Il Tour della Salute ambisce a rappresentare un momento di ripartenza, nel segno della prevenzione e del benessere, ma anche dell'aggregazione e dell'allegria. In ogni piazza sarà posizionato un Truck Hospitality, attrezzato con 5 ambulatori, nei quali sarà possibile sottoporsi a test di autodiagnosi e screening, come la misurazione della glicemia, della pressione arteriosa e dell'udito. Diabetologi e cardiologi, appartenenti alla Sid (Società Italiana di Diabetologia) e alla Siprec (Società Italiana per la Prevenzione di Malattie Cardiovascolari) forniranno consulti medici, offrendo consigli sulla prevenzione e gestione delle malattie cardio metaboliche. La novità quest'anno è rappresentata da uno sportello psicologico, con l'obiettivo di rispondere all'incremento dei disturbi registrati nelle fasi pandemica e post-pandemica.

"Dopo due anni di pandemia - rileva Giuliano Lombardi, presidente Comitato scientifico del Tour della Salute -e il brusco stop ai molteplici aspetti della prevenzione, finalmente il tour torna in campo, per fornire risposte concrete alle esigenze della popolazione". "La prevenzione - aggiunge Salvatore Butti, General manager & Managing director di Eg Stada Group- può essere considerata un valore, da trasmettere, attraverso una sensibilizzazione mirata, e il progetto Tour della Salute va in questa direzione".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA