Incidenti con trattori agricoli, 166 morti nel 2021

Asaps: duemila vittime e 3.000 feriti tra 2010 e lo scorso anno

Redazione ANSA BOLOGNA

 Dal 2010 al 2021 l'Osservatorio Asaps 'Morti Verdi' ha registrato 4.555 incidenti gravi che hanno coinvolto trattori agricoli, con 2.050 morti e 3.067 feriti. Lo scorso anno, in particolare, l'associazione sostenitori Polstrada ha contato 357 incidenti, in calo del 15,4% rispetto al 2020 quando furono 422 (307 nel 2019), con 166 morti, in aumento del 2,5% rispetto alle 162 vittime dell'anno prima (146 nel 2019, 159 nel 2018, 178 nel 2017), e 246 feriti, 66 in meno (-21,1%) rispetto ai 312 del 2020. L'Osservatorio conteggia anche gli incidenti con trattori agricoli che avvengono sulle strade, che nel 2021 sono stati 119 (33,3%), mentre quelli in campi, boschi, frutteti sono stati 238 (66,7%).
    In 108 incidenti il conducente del mezzo agricolo aveva oltre 65 anni (30,2%, erano il 36,7% nel 2020). Fra i 166 morti si contano 138 vittime fra i conducenti dei trattori (83,1%), sono stati invece 24 i terzi coinvolti a terra oppure conducenti o occupanti di altri veicoli (14,4%) e quattro le vittime trasportate sul trattore (2,4%). Sono state 19 le donne coinvolte (21 nel 2020), 12 gli stranieri, come l'anno precedente; anche un bambino è morto e 4 sono rimasti feriti, in diminuzione rispetto al 2020 quando le piccole vittime furono 4 e i feriti 9. Al primo posto per numero di eventi Piemonte ed Emilia-Romagna, con 36 incidenti, poi Campania (33), Lombardia (31) e Toscana (30). "Vanno ricercati i motivi di questo tragico risultato, che pesa enormemente sulla nostra agricoltura - commenta il presidente Asaps, Giordano Biserni - e vanno accelerate le previste misure di protezione per abbassare ancora questo trend, con strumenti di sicurezza attivabili e utilizzati sui mezzi stessi, oltre ad una sempre più necessaria formazione dei conducenti". 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie