Apricale l'hypercar a idrogeno firmata Pininfarina e Viritech

A Goodwood l'auto sportiva che sfida la tecnologia tradizionale

Redazione ANSA ROMA

 La Viritech in collaborazione con Pininfarina ha presentato al Goodwood Festival of Speed: Apricale, una hypercar elettrica alimentata a idrogeno con una power unit capace di erogare 1.000 cavalli di spinta. Apricale è la prima vettura al mondo sotto i mille chili di peso a emissioni zero e prestazioni elevate. La Viritech, con questo progetto, vuole dimostrare che si possono realizzare veicoli a propulsione elettrica dal peso contenuto, sotto i mille chili, una sportiva pura alla pari di un'hypercar dal motore tradizionale. Il cuore dell'auto è un powertrain Fuel Cell sviluppato in collaborazione con i partner AMTE Power e Tri-Volt. A bordo sono presenti delle batterie compatte al litio con il compito di immagazzinare l'energia recuperata in frenata.
    La soluzione studiata per raggiungere le massime prestazioni che prevede il lavoro sinergico dei due motori (uno per asse) con le batterie, rappresenta uno dei brevetti chiave di questo prototipo. Secondo gli ingegneri, l'auto avrà le caratteristiche dinamiche di una classica supercar a motore centrale con un trasferimento di peso minimo: nel sottosterzo, imbardata e beccheggio. Per Silvio Angori, CEO di Pininfarina, Apricale è: "una sintesi di tecnologia, sostenibilità, bellezza e soprattutto prestazioni". Dal prototipo presentato partirà la produzione di 25 esemplari che saranno realizzati da Pininfarina nello stabilimento torinese di Cambiano. Le prime consegne sono previste a cominciare dal 2024.    

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie