DS alza il velo su DS 4, la C-premium 'ultra' hi-tech

Guida autonoma livello 2, comandi gestuali e Smart Touch

Redazione ANSA ROMA

Dopo la gamma dei suv, DS svela il nome della sua nuova creazione nel segmento C-Premium: DS 4.
Questo modello incorporerà tecnologie all'avanguardia e aprirà un nuovo capitolo nella storia di DS Automobiles. DS 4 introdurrà tecnologie inedite in questo segmento in termini di elettrificazione, con la gamma dei motori E-Tense, connettività applicata a interni fluidi e digitali, comfort, serenità dinamica e firma luminosa DS. Prodotta a Russelsheim in Germania e in arrivo nel quarto trimestre del prossimo anno in Italia, DS 4 incarna l'incontro tra il know-how francese del lusso e la tecnologia aumentata, il tutto sottolineato da un design audace.


Punto di forza del nuovo modello Ds è sicuramente la tecnologia, studiata affinché si distinguesse, in particolare in quattro aree: elettrificazione E-Tense, connettività applicata ad un interno fluido e digitale, comfort e serenità dinamica e firma luminosa DS. La prima evoluzione passa dallo sviluppo di una nuova evoluzione della piattaforma chiamata EMP2. Anche questa piattaforma è modulare. È stata sviluppata specificatamente durante la progettazione di DS 4 e permette di ottenere un rapporto corpo/ruota al top del segmento, creando una silhouette atletica ed efficiente con un nuovo frontale, l'abbassamento del gruppo cofano-parafango e del pavimento della seconda fila. La nuova evoluzione della piattaforma introduce nuove parti in materiali compositi, parti strutturali stampate a caldo ed elementi più compatti come il climatizzatore, che liberano anche più spazio per l'abitacolo. Migliorate anche le qualità dinamiche e acustiche. Questa architettura è stata creata per ospitare un propulsore ibrido plug-in di nuova generazione, senza compromettere l'abitabilità a bordo.

Un motore a 4 cilindri sovralimentato da 180 cavalli è accoppiato a un motore elettrico da 110 cavalli e al cambio automatico EAT8, sviluppando 225 cavalli di potenza combinata, il tutto alimentato da una batteria più efficiente grazie a celle nuove, più compatte e di maggiore capacità. Il pacco batterie è posizionato nella parte posteriore della traversa deformabile e consentirà un'autonomia di oltre 50 Km in modalità zero emissioni (ciclo combinato WLTP). In termini di connettività, la priorità è stata quella di offrire una soluzione affinché il guidatore non debba distogliere lo sguardo dalla strada, innegabile garanzia di sicurezza. Chiamata DS Extended Head up Display, questa esperienza visiva all'avanguardia offre un primo passo verso la realtà aumentata. Attraverso un effetto ottico, i dati vengono visualizzati quattro metri davanti al parabrezza per accompagnare lo sguardo del guidatore su una diagonale di 21 pollici, mai vista prima nel segmento. Questa tecnologia sensoriale fa parte del DS Iris System. La nuova soluzione di connettività con l'auto incorpora l'ergonomia di uno smartphone con un'interfaccia tattile, fluida e reattiva.Voce e gesti vengono utilizzati per controllare DS Iris System.

Per quanto riguarda l'interazione tramite i gesti, DS Smart Touch, posizionato sulla consolle centrale, è uno schermo accessibile e letteralmente a portata di mano. Già offerta sul resto della gamma, la guida semi-autonoma di livello 2 - il livello più alto consentito oggi sulla strada - riceve un'importante evoluzione per DS 4 con DS Drive Assist 2.0.Questo sistema rinnovato si traduce in un posizionamento ancora più preciso nella corsia scelta dal guidatore, arricchito da nuove funzionalità come il sorpasso semiautomatico, la regolazione della velocità in curva e la raccomandazione anticipata della velocità presente nei segnali stradali. DS Drive Assist 2.0 incorpora sensori che registrano tutto ciò che accade dentro e intorno all'auto per assistere il guidatore. Uno degli elementi di punta è la sospensione controllata DS Active Scan Suspension, un'esclusiva nel segmento grazie all'utilizzo di una telecamera ad alta velocità. Un'altra tecnologia è il DS Night Vision che grazie a una telecamera a infrarossi, posta nella calandra, rileva pedoni e animali fino a 200 metri, di notte e in condizioni di scarsa illuminazione. Con una nuova generazione di proiettori DS matrix Led Vision più sottili e moderni, le tecnologie Matrix Beam e Dynamic Bending Light sono unite nello stesso sistema per offrire un'identità distintiva e unica. Nell'abitacolo la tecnologia è anche al servizio dello stile: è stato sviluppato un innovativo sistema di ventilazione DS Air che garantisce una direzionalità ottimale verso l'alto e il basso.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie