Salone di Francoforte 2019, Cupra gioca la carta dell'e-suv Tavascan

Concept su piattaforma Vw MEB, 306 Cv e 450 km di autonomia

Redazione ANSA ROMA

Il Gruppo Seat 'accelera' nell'ambito della elettrificazione della propria offerta, in vista di una apertura verso i BEV sia in Europa che all'esportazione. E lo fa, questa volta, con il marchio prestazione Cupra che firma, dopo il concept Formentor dei mesi scorsi, un altro esercizio di stile - denominato Tavascan - unisce la silhouette di un crossover cinque porte, i punti di forza di un suv e l'eleganza di una coupé sportiva. Prima auto stradale 100% elettrico di Cupra, il modello di serie che deriverà da Tavascan (che prende il nome da un piccolo paese sui Pirenei) sarà preceduto nei programmi di espansione del brand, che come Seat fa parte del Gruppo Volkswagen, dal modello di serie derivato da Formentor, dotata com'è noto è un ibrido plug-in da 245 Cv.

''Oltre che con Cupra Formentor che lanceremo nel 2020 insieme ad altri due modelli ibridi plug-in ad alte prestazioni - ha detto Wayne Griffiths, CEO di Cupra in vista della presentazione di Taavascan al Salone di Francoforte della prossima settimana - abbiamo dato dimostrazione delle nostre capacità tecnologiche sviluppando la prima turismo da gara completamente elettrica al mondo, la Cupra e-Racer. Ora con Tavascan Concept, portiamo questa visione su un'auto stradale, dimostrando che le prestazioni possono essere elettrificate''.

Tavascan è stato realizzato sulla piattaforma MEB del Gruppo Volkswagen e dispone di due propulsori elettrici - uno su ciascun asse - per una potenza totale di 306 Cv che sono alimentati da un pacco batteria da 77 kWh che può consentire un'autonomia fino a 450 km. Grazie a questo sistema propulsivo il suv, secondo quanto dichiara Cupra, accelera da 0 a 100 km/h in meno di 6,5 secondi.

L'esterno di questo suv coupé di grandi dimensioni, combina prestazioni ed efficienza, portando muscolosità e dinamismo in questo segmento e riducendo nel contempo l'impatto ambientale grazie all'attenta ricerca aerodinamica. Il design del frontale enfatizza la personalità elettrica con il logo Cupra in posizione ribassata ed è dominato da un 'gioco' di prese d'aria che consentono lo scorrimento del fluido sulla carrozzeria oppure l'ingresso all'interno per operare il raffreddamento delle batterie. I muscolosi passaruota ospitano cerchi in lega da 22 pollici il cui design a turbina è pensato per minimizzare la resistenza dell'aria. Nel posteriore, il diffusore conferisce un fattore aerodinamico funzionale, trasmettendo inoltre un feeling emozionale delle alte prestazioni della vettura, rimarcate dall'elegante illuminazione posteriore 'coast-to-coast - cioè che abbraccia trasversalmente tutta la carrozzeria - e che aumenta visivamente la possanza dell'auto. Per l'esposizione al Salone di Francoforte Cupra ha scelto per la finitura esterna di Tavascan Concept un sofisticato colore che richiama il metallo liquido che accentua il design anche con finiture in fibra di carbonio tono su tono e dettagli in rame. Le linee scolpite dell'esterno di Tavascan si ritrovano anche all'interno, in uno spazio che combina materiali e tecnologia con l'ampiezza creando un abitacolo in perfetto equilibrio tra orientamento al guidatore e confort dei passeggeri. Spiccano, nello spazio interno, i colori a contrasto, il carbonio strutturale e un utilizzo non invasivo della tecnologia per ottenere un abitacolo al tempo stesso lussuoso e 'leggero'.

I sedili sportivi avvolgenti sono rivestiti in pelle con effetto 3D e appagano estetica e funzionalità. Il cruscotto ad ala sembra fluttuare nell'abitacolo, aumentando il senso di spazio.

Dietro al volante il guidatore ha a disposizione un cruscotto digitale da 12,3 pollici insieme a un display per l'infotainment da 13 pollici. Anche chi siede ai posti posteriori beneficia di uno schermo integrato in ciascuno dei sedili anteriori che, all'occorrenza, può essere ruotato verso il passeggero. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA