Mazda CX-5: caro-carburanti addio con il diesel da 184 Cv

La prova su strada del Suv di Hiroshima in continua evoluzione

Alessandro Pinto ROMA

Dal 2012, anno in cui fu lanciato, Mazda CX-5 si è guadagnato rapidamente il ruolo di best-seller della casa di Hiroshima, anche grazie ad aggiornamenti continui ripartiti in due generazioni ed altrettanti restyling. L'ultimo dei quali è stato mirato principalmente all'incremento della connettività e all'affinamento della meccanica. Nel 2019 invece è stata rinfrescata la line-up dei motori, confermata nel 2022: quattro le unità disponibili: due benzina, SkyActiv-G 2.0 litri da 165 CV e 2.5 litri da 194 CV, entrambi dotati di tecnologia per la disattivazione dei cilindri.
    Il motore SkyActiv-D 2.2 litri turbodiesel è declinato in due step di potenza: 150 e 184 CV. Quest'ultima motorizzazione, in abbinamento alla trasmissione automatica e alla trazione integrale AWD, era equipaggiata sulla Mazda CX-5 protagonista della prova di Ansa Motori. Esteticamente, il model year 2022 del Suv giapponese di taglia medio-grande non presenta novità sostanziali rispetto all'ultimo restyling e non cambia nelle misure: 455 cm di lunghezza, 184 di larghezza, altezza 168 cm e passo da 270. Numeri che includono un bagagliaio generoso, che oscilla da un minimo di 506 litri di capacità fino al massimo di 1.620 litri.

    La livrea Soul Red Cristal esalta i tratti morbidi della carrozzeria plasmata secondo i principi del Kodo Design, la firma stilistica che accomuna tutti i modelli Mazda. Il risultato è un'auto che appare più compatta di quanto non lo sia effettivamente, con l'effetto visivo replicato anche all'interno dell'arioso abitacolo, rivestito interamente di materiali pregiati eco-compatibili.
    Inalterata l'impostazione elegante e minimalista dell'ambiente, al netto del nuovo display da 10,25 pollici dedicato al sistema di infotainment Human Machine Interface, già visto su Mazda3 e CX-30. Oltre alla compatibilità con Apple Car Play e Android Auto, include aggiornamenti O.T.A, chiamata d'emergenza ed alcune funzioni gestibili da remoto tramite MyMazda App. Gran parte della gestione è affidata al selettore posto nel tunnel centrale, una scelta adottata per limitare le distrazioni del guidatore, sacrificando un minimo di praticità.

    Sul piano meccanico, gli interventi più recenti hanno migliorato l'efficienza dei propulsori, benzina e diesel, attraverso la riduzione degli attriti. I tecnici giapponesi sono intervenuti anche per affinare il sistema di trazione integrale e per migliorare la risposta all'acceleratore. Prontissima, nel caso del motore turbodiesel SkyActiv-D 2.2 da 184 Cv e 445 Nm di coppia massima equipaggiato sulla CX-5 del test-drive. Lo scatto rapido e la buona accelerazione consentono al Suv di Hiroshima di disimpegnarsi agilmente nel traffico urbano, a dispetto di ingombri notevoli e della sua natura da stradista di razza.

    CX-5 offre il meglio nelle lunghe percorrenze, grazie ad un assetto in grado di premiare comfort e piacere di guida.
    Soprattutto grazie ad uno sterzo che appare preciso tra le curve, dove il sistema di trazione integrale interviene inviando tutta la coppia alle ruote con più aderenza. Il sottosterzo, innescato dal rollio che emerge solo quando si vuole forzare la mano, viene invece limitato dal sistema G-Vectoring Control Plus, che frena le ruote esterne.

    Fa parte di una dotazione ADAS piuttosto ricca che include anche il cruise control adattivo con funzione stop&go, la frenata automatica con riconoscimento degli ostacoli, il sistema attivo di mantenimento all'interno della carreggiata ed il monitoraggio dell'angolo cieco anche in retromarcia. I consumi rilevati sono stati di 5,7 litri/100 km, vicini ai 5,2 l/100 km dichiarati dalla casa. Mazda CX-5 2022 è disponibile in due allestimenti tradizionali, Business ed Exceed, affiancati da tre versioni speciali: Newground, Homura e Signature, ognuna caratterizzata da specifiche finiture esterne e interne.
    I prezzi partono da 34.200 euro per la versione a benzina da 165 Cv con cambio manuale e trazione anteriore. Il prezzo della versione avuta in prova, la Mazda CX-5 SkyActiv-D 184 Cv Awd in allestimento Signature, parte da 48.700 euro. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie