Suzuki S-Cross Hybrid 1.4 Turbo 4WD Starview, what else?

Ibrido 48V 129 Cv e automatico 6T, bene con trazione integrale

Andrea Silvuni ARONA

 In attesa della nuova motorizzazione Full Hyibrid che sarà disponibile in Europa oltre che per per S-Cross anche per Vitara (un propulsore ibrido che combinerà una nuova unità termica insieme con un motore elettrico MGU e un nuovo cambio robotizzato AGS), l'attuale 1.4 Turbo Boosterjet da 129 Cv offerto della Casa di Hamamatsu per il mercato italiano fa di S-Cross uno dei suv compatti più interessanti del mercato.
    Questo modello è infatti capace di unire il tradizionale Dna fuoristradistico di Suzuki con dimensioni ideali per il traffico e le strade delle nostre città, il tutto con una rinnovata attenzione ai temi ambientali - attraverso il sistema ibrido 48V e la sua catena cinematica - a quelli della sicurezza e del confort, in questo caso grazie a una dotazione di Adas che è degna di modelli di segmento superiore.
 

   Il suv oggetto del test di ANSA Motori è dunque il nuovo S-Cross Hybrid dotato di motore benzina 4 cilindri 1.4 Turbo Boosterjet da 129 Cv e 235 Nm di coppia. Come promesso da Suzuki, e come verificato nelle già diverse condizioni di guida, si tratta di un evoluto propulsore che sfrutta una turbina a bassa inerzia, e può usufruire dell'ottimizzazione del sistema di iniezione diretta, della fasatura variabile elettrica in aspirazione e di un elevato rapporto di compressione.
    Prerogative queste che permettono di ridurre il consumo di carburante (che è omologato secondo le norme Wltp entro un range di 6,1 - 6,5 litri per 100 km) e le emissioni di CO2 (139-148 g/km) senza nulla togliere al piacere di guida. Di questo suv compatto si apprezza soprattutto la pronta erogazione della coppia, che usufruisce da bassissimo regime della spinta supplementare del motore elettrico. Quando l'elettronica di controllo di cui è dotato S-Cross Hybrid rileva la richiesta di potenza, il sistema di compensazione della coppia e il torque boost aumentano risposta, fluidità e accelerazione.
    Questo sistema propulsivo risulta particolarmente idoneo a valorizzare le qualità dinamiche di S-Cross quando è dotato della trazione integrale elettrica Allgrip Select. Il tutto è gestibile attraverso 4 modalità (Auto, Sport, Snow e Lock) che sono facilmente selezionabili da un comando posto sul tunnel centrale.
    Come abbiamo potuto verificare in passaggi impegnativi, come una mulattiera in provincia di Varese con pendenza superiore al 30% o altri fuoristrada nella zona di Arona, questa funzione rende molto agevole selezionare mentre si è in movimento la regolazione del sistema 4x4 più adatta alle condizioni di guida.
    Grazie al controllo elettronico il veicolo adatta da solo la quantità di coppia da ripartire verso le ruote posteriori e dialoga con il sistema ESP, la gestione motore e gli altri sistemi di bordo per garantire la risposta più adeguata per ogni modalità.
    E' evidente che per concentrarsi sulla guida e godere anche del contatto con la natura (grazie al tetto apribile in vetro che è di serie nel livello Starview) la migliore combinazione fra sistema propulsivo Hybrid e trazione 4WD è quella che viene completata con il cambio automatico a 8 rapporti, anch'essa di serie nell'e-cross Starview.
    Ricordiamo che già nel livello Top + la nuova generazione di S-Cross propone di serie la griglia anteriore piano black; i cerchi in lega da 17 pollici BiColor; i codolini per l'estensione degli archi passaruota; le barre al tetto in alluminio; lo spoiler posteriore al tetto; i retrovisori in tinta, riscaldati, regolabili e ripiegabili elettricamente; il lunotto e i vetri posteriori 'privacy'; i fari full Led e i fendinebbia.
    Ci sono anche i sedili in materiali pregiati riscaldabili; il bracciolo centrale anteriore e posteriore; il volante in pelle regolabile in altezza e profondità; il climatizzatore automatico bizona; la telecamera posteriore con sensori di parcheggio anteriori e posteriori; il sistema di controllo visivo a 360°; i sensori luce e pioggia; lo schermo touch da 9 pollici con navigatore integrato, più Apple CarPlay con connessione wireless e Android Auto e il sistema My Drive con schermo a colori.
    Per viaggiare in tutta tranquillità Suzuki fornisce di serie nell'S-Cross di ultima generazione anche un lungo elenco di Adas, la cui denominazione è ben più chiara delle classiche sigle. Ci sono guidadritto; attentofrena con riconoscimento; restasveglio; occhioallimite; guardaspalle e vaipure già sulla Top + mentre nella Starwiev si aggiunge il failafila che è un control cruise adattativo molto efficace.
    I prezzi di listino partono da 28.890 euro della 2WD cambio manuale in allestimento Top+, per arrivare ai 33.690 euro della Starwiev con trazione integrale e cambio automatico. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie