Spagna, con Plan Moves II 100 milioni di euro per EV e PHEV

Erogabili da domani incentivi per accelerare elettrificazione

Redazione ANSA ROMA

Con la pubblicazione sul numero 169 del Boletin Oficial del Estado (BOE) del 17 giugno, da domani scatterà ufficialmente in Spagna il Plan Moves II (dove Moves significa Programa de Incentvos a la Movilidad Eficiente) per sostenere l'acquisto di veicoli a basso impatto o impatto zero con un budget di 100 milioni di euro. Potranno beneficiare di questi aiuti i privati, le aziende, ìle amministrazioni e gli enti pubblici acquistando veicoli elettrici puri, elettrici con range extender, ibridi plug-in o dotati di celle a combustibile alimentate a idrogeno, con autonomia elettrica superiore a 30 km oppure a 90 km.

A differenza del precedente piano di incentivazione che, come riferisce il magazine specializzato Autopista, era stato caratterizzato da diversi errori relativi soprattutto alle erogazioni nelle Comunità Autonome della Spagna, con Plan Moves II la disponibilità dei fondi sarà immediata e con 'sconti significativi'. Il Governo di Madrid ha suddiviso i modelli da incentivare in due grandi gruppi. I modelli elettrici puri o con autonomia estesa capaci di superare i 90 km in modalità EV riceveranno, a fronte della demolizione di una vecchia auto, un aiuto all'acquisto di 5.500 euro, che diventa di 4.000 euro senza rottamazione. Stesse erogazioni per i modelli con celle a combustibile. Gli ibridi plug-in con autonomia elettrica superiore a 30 km e inferiore a 90 godranno invece di un incentivo di 2.600 euro contro rottamazione, e di 1.900 euro senza la demolizione. Il testo del Plan Moves II precisa poi che queste sovvenzioni sono disponibili solo per le auto che hanno un prezzo inferiore a 43.000 euro, che sale a 53.000 per i modelli a 8 posti (minibus) acquistati dall'amministrazione pubblica o da associazioni no profit. Il sito hibridosyelectricos.com ricorda che a questi incentivi si aggiungeranno promozioni specifiche dei costruttori fissate nel programma concordato con il Governo in 1.000 euro.

E' così possibile far scendere il prezzo di una Seat Mii Electric - l'EV più economica in Spagna - da 21.230 a 14.730 euro, quello di una Kia e-Niro da 35.485 a 28.985 euro e quello di una Fiat 500e da 37.900 a 31.400 euro.

Plan Moves II non ha trascurato anche i carburanti alternativi, ma solo nel caso dei mezzi commerciali e pesanti.

Per l'acquisto di un mezzo a Gpl o Metano (compresi i bifuel) l'incentivo varia da 3.600 a 13.500 euro. Altra novità del provvedimento è la possibilità per le Comunità e le città autonome (come Ceuta e Melilla) di effettuare investimenti diretti a spese del Plan Moves II per installare punti di ricarica negli ospedali e altri edifici pubblici e anche per rinnovare le loro flotte. di veicoli. Secondo le previsioni del Governo di Madrid, per ogni milione di euro investito attraverso il Plan Moves II verrà creato un valore aggiunto compreso tra 3,5 e 4 milioni di euro, che consentirà la generazione di 5.000 posti di lavoro. Inoltre si stima che il programma farà risparmiare 14 tonnellate di petrolio equivalente all'anno e una riduzione delle emissioni di CO2 pari a 40.250 tonnellate all'anno.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie