Hyundai Nexo, 1000 vendite in Europa per SUV a idrogeno

Frutto di due decenni di esperienza e erede di ix35 Fuel Cell

Redazione ANSA MILANO

Le vendite in Europa di Hyundai Nexo a idrogeno hanno superato le 1000 unità dall'inizio della sua produzione, nel 2018. Il veicolo è la seconda generazione di SUV a celle a combustibile del brand coreano, dopo la ix35 Fuel Cell, e viene prodotto a Ulsan, in Corea del Sud, con più di 6000 unità prodotte annualmente nel 2019 e 2020. Il SUV a idrogeno di Hyundai emette solo vapore acqueo, prodotto dalla reazione chimica tra idrogeno e ossigeno che genera elettricità, per un'autonomia di guida fino a 666 km (WLTP) e un tempo di rifornimento inferiore a 5 minuti.
    Hyundai ha investito nella tecnologia fuel cell oltre due decenni prima del lancio di Nexo. Il sistema di celle a combustibile di Hyundai può sfruttare così anni di esperienza con l'obiettivo di portare modelli FCEV sul mercato. Nei primi anni Duemila, Hyundai ha introdotto il suo primo veicolo elettrico a celle a combustibile, il prototipo Santa Fe FCEV ed è stata la prima casa automobilistica a commercializzare idrogeno e a produrre in serie un'auto a celle a combustibile con il lancio nel 2013 della ix35 Fuel Cell. Cinque anni dopo è stato il turno di Nexo, che è diventato così il veicolo fuel cell (FCEV) Hyundai di seconda generazione. La casa coreana si è anche impegnata a sviluppare ulteriormente la tecnologia fuel cell, sostenendo la creazione di una catena di approvvigionamento capace di rendere realtà una 'economia dell'idrogeno'.
    Proprio l'anno scorso, infatti, Hyundai ha lanciato sul mercato svizzero XCIENT Fuel Cell, il primo camion elettrico a celle a combustibile prodotto in serie al mondo. A luglio 2021, la flotta XCIENT Fuel Cell era composta da quasi 50 esemplari, e i camion attualmente in circolazione hanno già percorso in totale più di 1,5 milioni di chilometri. La versione 2021 è dotata di un sistema di celle a combustibile a idrogeno da 190 kW con due pile da 95 kW e un'autonomia di guida di circa 400 chilometri. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie