Sbarcano a Roma le colonnine di ricarica Axpo

A regime saranno 24 le stazioni in punti centrali della Capitale

Redazione ANSA ROMA

Parte da Roma il progetto di Axpo per l'e-mobility in Italia. Semplicità, innovazione (si può pagare anche tramite PayPal e Carta di credito) e comodità della proposta, attiva in alcune delle zone più centrali della Capitale, presentate durante la cerimonia di inaugurazione.
    Il progetto di Axpo Italia può già contare su 24 colonnine bifacciali (18 attualmente operative) in punti centrali e nevralgici della Capitale. Le stazioni di ricarica di Axpo supportano la modalità di recharge con prese di tipo 2 (fino a 22 kW) e 3A (fino a 3,7 kW), in accordo con i requisiti del bando comunale, capaci di servire contemporaneamente due mezzi parcheggiati. Il piano per la città di Roma prevede un'ulteriore espansione in città nei prossimi mesi. Le colonnine pubbliche di ricarica elettrica di Axpo Italia sono compatibili con la maggior parte degli autoveicoli elettrici ed ibridi in circolazione, indipendentemente dal sistema di ricarica in dotazione e facilmente utilizzabili.
    Se si è già clienti di un E-Mobility Service Provider (ESP) e il provider ha sottoscritto un'offerta con Axpo Energy Solutions Italia, è sufficiente utilizzare da smartphone l'APP già impiegate abitualmente per altri stazioni di ricarica. La lista degli ESP è rintracciabile sul sito web www.axpo.it.
    In alternativa si può caricare il proprio veicolo elettrico con Axpo tramite il sistema Intercharge Direct utilizzando PayPal o Carta di credito come metodo di pagamento. In questo caso basterà inquadrare il QR code presente su tutte le colonnine, dall'indirizzo web cui si è rimandati sarà possibile scegliere il tipo di ricarica, inserire le informazioni richieste nella landing page e, dopo che la presa sarà sbloccata, collegare il cavo per procedere alla ricarica. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie