Octo, con big data, obiettivo zero incidenti-smog

Veratelli, un sito con i dati del traffico per la lotta al Covid

Redazione ANSA ROMA

Il futuro della mobilità è nella "visione zero", zero incidenti, zero traffico e zero inquinamento resa possibile dallo sviluppo dei big data e dei veicoli connessi. A descriverlo è l'amministratore delegato del gruppo di tecnologie per le assicurazioni Octo Telematics, Nicola Veratelli, che racconta in un'intervista Ansaincontra come questo futuro sia più vicino di quello che sembrao. Già oggi la tecnologia ha la capacità predittiva per abbattere il numero degli incidenti stradali, spiega il manager, a partire dalla valutazione della capacità di guida degli individui, con meccanismi di coaching via app che permettono di migliorare il proprio stile di guida ed evitare situazioni di pericolo per esempio in base alle condizioni del manto stradale.

"I veicoli connessi diventano sorgenti di dati e informazioni, che possono essere elaborati con algoritmi per dare valore aggiunto. Bisogna incominciare a trasformare i dati in qualcosa che è fruibile, utilizzabile per uno scopo", afferma il manager che prospetta una molteplicità di applicazioni nei campi più diversi. Anche sul fronte della pandemia, per esempio, i dati sul traffico possono contribuire alla lotta al Covid. "Abbiamo messo a disposizione del pubblico questo sito, Mobility DataLab - racconta Veratelli - in cui sono disponibili a tutti, cittadini e istituzioni, quotidianamente, i flussi di traffico di tutta la penisola, per poi correlarli con i movimenti della pandemia e creare modelli predittivi". "Così - spiega - cerchiamo di combattere la diffusione del Covid nei tempi più brevi possibili".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie