Hyundai, l'idrogeno di XCient Fuel in Svizzera

Entro il 2025 previsti 1600 camion a propulsione 'pulita'

Redazione ANSA MILANO

Hyundai ha invitato in Svizzera le prime dieci unità del camion XCient Fuel Cell. Solo quest'anno l'azienda prevede di spedire sempre in Svizzera un totale di 50 XCient Fuel Cells, con consegna ai clienti della flotta commerciale a partire da settembre. I piani della casa automobilistica sono poi quelli lanciare 1600 camion della medesima tipologia entro il 2025, proseguendo quella strada dedicata all'impegno ambientale che l'azienda ha adottato da tempo. "XCIENT Fuel Cell è una realtà attuale - ha detto In Cheol Lee, Executive Vice President e Head of Commercial Vehicle Division di Hyundai Motor - e non un semplice progetto futuro.

Mettendo questo veicolo innovativo sulla strada ora, Hyundai segna una pietra miliare nella storia dei veicoli commerciali e lo sviluppo della società dell'idrogeno. Costruire un ecosistema completo dell'idrogeno, dove le esigenze di trasporto critiche sono soddisfatte da veicoli come XCIENT Fuel Cell, porterà a un cambiamento di paradigma che rimuove le emissioni automobilistiche dall'equazione ambientale". XCIENT è alimentato da un sistema a idrogeno da 190 kW e sette grandi serbatoi offrono una capacità di stoccaggio combinata di circa 32,09 kg di idrogeno. L'autonomia per carica di XCIENT Fuel Cell è di circa 400 km. Nel dicembre 2018, Hyundai Motor Group ha annunciato la sua roadmap a lungo termine 'Fuel Cell Vision 2030' e ha ribadito il suo impegno ad accelerare lo sviluppo di una società a idrogeno sfruttando la sua leadership globale nelle tecnologie delle celle a combustibile. Come parte di questo piano, la casa mira a garantire una capacità di 700 mila unità all'anno di sistemi a celle a combustibile per automobili e navi, vagoni ferroviari, droni e generatori di energia entro il 2030.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie