A Bari parte 'sharing' monopattini, lo inaugura Decaro

Il sindaco sulle piste ciclabili del lungomare

Redazione ANSA BARI

Parte da oggi il progetto sperimentale "Monopattini sharing" a Bari con i primi 250 monopattini della società Helbiz, già disponibili e pronti all'uso. E' la prima grande città del Sud dove la società attiva il servizio, dopo Milano, Roma, Torino, Cesena e Verona. Le prime corse sulle piste ciclabili adiacenti il park&ride sul lungomare nord di Bari sono toccate, in una sorta di inaugurazione del servizio, al sindaco Antonio Decaro, all'assessore alla Mobilità Giuseppe Galasso e al pubblic affairs di Helbiz Matteo Tanzilli.
    Il servizio sarà utilizzabile scaricando l'applicazione "Helbiz", dove va creato un account personale e inseriti i dati di una carta di credito o prepagata. Ogni attivazione del mezzo costa 1 euro e poi 15 centesimi al minuto. C'è anche un abbonamento illimitato da 29,90 euro al mese. I monopattini, che nelle prossime settimane diventeranno 500 con la flotta a regime, raggiungono una velocità massimo di 20 km/h che scende automaticamente a 6 km/h nelle aree pedonali. Per i minorenni è obbligatorio il casco e sotto il 14 anni è vietato. E' inoltre vietato viaggiare in due. I dispositivi hanno tutti un satellitare e quindi la loro posizione è mappata in ogni momento, anche al fine di prevenire furti e atti di vandalismo.
    Alla fine della corsa, inoltre, il pagamento si interrompe solo dopo aver scattato e inviato una foto del mezzo parcheggiato.
    Oggi steward e hostess della società saranno in giro per la città per fare informazione sull'utilizzo corretto del mezzo.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie