Consegnati due Seat MÓ 125 alla Questura di Bergamo

Lo scooter elettrico indossa la divisa della Polizia di Stato

Redazione ANSA ROMA

Il parco veicoli a disposizione della Questura di Bergamo diventa più green accogliendo due Seat MÓ 125. Le due moto con livrea della Polizia di Stato saranno impiegate, nel contesto della “polizia di prossimità”, nei servizi di controllo del territorio in ambito urbano, sfruttando le caratteristiche di SEAT MÓ 125.

Abbina un motore elettrico da 7 kW (con un picco da 9 kW) a una batteria da 5,6 kWh, per un’autonomia massima di 137 km con una singola ricarica. Le prestazioni indicano un’accelerazione da 0 a 50 km/h in soli 3,9 secondi e una velocità massima autolimitata di 95 km/h. Sono disponibili tre diverse modalità di guida (Eco, City e Sport) oltre alla modalità “retro” per aiutare nelle manovre in città con pendenze insidiose come Bergamo Alta.

Il pacco batterie estraibile e facilmente trasportabile permette la ricarica sia quando è montata sul veicolo, ma anche essere collegata alla presa domestica o sul posto di lavoro. Per la ricarica completa collegandosi alla rete domestica sono necessarie dalle 6 alle 8 ore. Gli agenti potranno così garantire l’ordine e la sicurezza anche nei luoghi più angusti del centro e in Bergamo Alta, in stradine difficilmente raggiungibili per le auto.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie