MV Agusta Brutale 1000RR, supermoto per tutti i driver

Prestazioni da superbike ma pensata per sicurezza e confort

Redazione ANSA MILANO

 Una superbike replica, ma alla portata del maggior numero possibile di piloti. E' questa la filosofia attorno alla quale nasce la nuova MV Agusta Brutale 1000 RR, basata sulla Serie Oro entrata in produzione in queste settimane e destinata a un numero ristretto di acquirenti, ma pensata per una facilità di approccio e per una maggiore accessibilità delle prestazioni. "Chi progetta moto - hanno commentato da MV Agusta in occasione della presentazione della nuova arrivata - ha la responsabilità di garantire al cliente le migliori condizioni possibili di comfort, approccio, gestione e facilità di guida.


L'obiettivo è ottenere il massimo da ciclistica, motore ed elettronica, richiedendo il minimo impegno a chi si trova in sella, pur considerate le prestazioni eccezionali di modelli come la Brutale 1000 RR". La naked di casa MV ha un design incentrato su linee tese e volumi integrati tra avantreno e retrotreno, per un equilibrio che è da sempre il tratto distintivo delle Brutale a quattro cilindri, fin dal primo modello che ha segnato insieme alla F4 il rilancio del marchio italiano. Gli elementi più caratterizzanti, tra cui faro, serbatoio e codino, sono stati disegnati e messi in produzione specificamente per le nuove Brutale.

L'esperienza promessa per la Brutale 1000 RR è la stessa della Serie Oro, questo grazie a scelte di allestimenti che differenziano minimamente i due modelli. I leggeri cerchi in fibra di carbonio della Serie Oro sono stati sostituiti sulla 1000 RR da elementi forgiati in alluminio e il peso a secco è di 186 kg. Il luminoso display TFT di seconda generazione a colori da 5 pollici di diagonale è l'interfaccia principale tra il pilota e le molteplici possibilità di personalizzazione della Brutale 1000 RR. La strumentazione permette la connessione Bluetooth con lo smartphone per gestire le chiamate in ingresso, i messaggi e la musica. Non poteva mancare il cruise control, comodo anche su una hyper naked come la 1000 RR. Con la app di navigazione MV Ride App, è possibile personalizzare l'elettronica della moto direttamente dallo smartphone come pure creare e salvare i propri itinerari, per poi condividerli con gli amici. Attraverso la MV Ride App, inoltre, è immediato utilizzare in mirroring sul cruscotto le utilissime funzionalità di navigazione. Come sulla Brutale 1000 Serie Oro, il motore della 1000 RR è la più recente evoluzione del quattro cilindri in linea MV Agusta. Rispetto al passato spiccano l'ampia riprogettazione, che ha interessato tutti i comparti, come l'impiego di materiali pregiati e la completa revisione dei parametri di gestione elettronica. Tutto, per attribuire a questa hyper naked il titolo di 'nuda' più potente del mondo. I dati di potenza e coppia, infatti, sono da record: 208 CV a 13.450 giri e 116,5 Nm.

La distribuzione a valvole radiali e la catena di distribuzione centrale, scelte tecniche che hanno caratterizzato i propulsori a quattro cilindri della più recente storia MV Agusta, sono in questo caso il frutto di un ampio lavoro di riprogettazione, ispirato alla tecnologia della Formula 1 e della MotoGP. Come da tradizione MV Agusta, il telaio propone la struttura mista con traliccio in acciaio e piastre laterali in alluminio, ampiamente evoluta sulla nuova Brutale per adeguarla alle prestazioni e alle esigenze di una guida sportiva e allo stesso tempo immediata e facile.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie