RaceConnect dialogo 'veloce' con telemetria Bosch Motorsport

Da esperienza competizioni anche sviluppi delle tecnologie Car2X

Redazione ANSA ROMA

Come avviene da sempre le competizioni automobilistiche sono lo stimolo da innovare la tecnologia oltre che a collaudare e perfezionare soluzioni che poi vengono trasferite ai modelli di serie. E' il caso della telemetria nel motorsport, un ambito che ha iniziato a svilupparsi ormai da diversi anni e che ora - viaggiando parallelamente alle soluzioni Car2X per i veicoli che circolano sulle strade - ha raggiunto livelli di assoluta precisione. Nelle gare un centesimo o anche pochi millesimi di secondo possono spesso fare la differenza. Per questo, durante le fasi di sviluppo e settaggio di 'strumenti' come RaceConnect di Bosch Motorsport, gli ingegneri lavorano sfidando ogni limite possibile sia fisico sia tecnico delle auto da corsa. Tra gli strumenti più importanti utilizzati vi sono i sistemi di telemetria, che inviano dati e valori rilevati dal veicolo ai computer in back-end dei team in gara. Questi computer possono essere posizionati direttamente nel box, oppure nel reparto ingegneristico del team ed eseguono regolazioni estremamente precise sul veicolo durante prove, qualificazioni e gara. ''Con RaceConnect - ha dichiarato Timo Blon, direttore portfolio strategy and systems engineering di Bosch Motorsporth - abbiamo sviluppato un sistema completo di telemetria che fornisce ai team in gara una soluzione di trasmissione, archiviazione ed elaborazione in tempo reale idipendentemente da una specifica posizione''. Consente di analizzare e ottimizzare velocemente ed efficacemente tutte le misurazioni e i parametri relativi al veicolo, al telaio e ai sistemi di propulsione, che sono fondamentali per garantire il successo in gara. Molti team stanno già utilizzando la soluzione RaceConnect con ottimi risultati.

I team integrano il modem di telemetria LTE65 di Bosch - estremamente compatto e leggero - tramite interfaccia ethernet standard o RS232. Poi il modem utilizza la rete cellulare LTE per trasmettere tutti i dati necessari al Cloud della piattaforma RaceConnect mediante crittografia end-to-end. Dal Cloud, i dati vengono inviati agli ingegneri e al team di gara, che li elaborano ulteriormente. Anche in questo caso, l'invio avviene tramite LTE e con crittografia end-to-end. Per ogni veicolo è sufficiente un solo modem LTE65. I clienti di RaceConnect possono far funzionare in parallelo quanti modem desiderano e analizzare i dati forniti. In questo modo si riducono notevolmente i tempi, il lavoro e i costi per i team che gareggiano con più veicoli. Ogni modem di telemetria può essere configurato e gestito velocemente e facilmente nel cloud utilizzando un'interfaccia utente chiara e comoda. Bosch si occupa della manutenzione e dell'aggiornamento del firmware, per far sì che i clienti, aggiornando regolarmente, possano sempre avere a disposizione l'ultima versione sul proprio sistema. L'assistenza è garantita da un team di esperti, sempre pronto a supportare i clienti in fase di configurazione e per qualsiasi problema possa presentarsi durante l'utilizzo del sistema di telemetria. ''I sistemi elettronici che sviluppiamo e produciamo internamente - ha precisato Blon - presentano caratteristiche come bassa latenza e comunicazione dei dati estremamente affidabile anche a velocità elevate del veicolo e in situazioni in cui la copertura della rete cellulare è instabile''. Il sistema compatto misura soltanto 114 x 65,5 x 22 mm, pesa appena 180 g e offre un grado di protezione IP67 dall'infiltrazione di acqua e polvere. È totalmente compatibile con gli strumenti diagnostici ed è dotato di un alimentatore di emergenza integrato in grado di colmare cali di tensione temporanei nel sistema elettrico del veicolo. Il sistema rispetta tutti i requisiti di sicurezza dei dati e, naturalmente, è certificato per l'utilizzo nella rete cellulare LTE.

Bosch offre il sistema di telemetria RaceConnect come pacchetto completo. I clienti ricevono due modem LTE65 con schede SIM e piani dati inclusi, per la rete cellulare in Europa o Stati Uniti, oltre all'accesso al portale RaceConnect. In futuro sarà anche possibile ottenere i dati tramite un portale web. ''Grazie all'enorme flessibilità e semplicità d'uso del sistema, RaceConnect è ideale per tutte le categorie motoristiche, a seconda dei relativi regolamenti in vigore, dalle IndyCar alle auto sportive, così come in fase dei test di preparazione dei veicoli'' ha concluso Blon.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie