Lamborghini, ad Art Basel Miami Beach con Miura

Un modello del '68 protagonista di evento dedicato al design

Redazione ANSA MILANO

Automobili Lamborghini lascia di nuovo il segno ad Art Basel, stavolta come protagonista di una serata al museo The Wolfsonian-FIU, nel distretto Art Déco di Miami, nell'ambito di Art Basel Miami Beach. L'evento privato 'A Dreamscape of Italian Design' ha reso omaggio ai capolavori dei maggiori nomi del design, dell'architettura e della moda italiani. Per dare il giusto risalto alla maestria e al carattere pionieristico che da sempre contraddistinguono la casa del Toro, la galleria del secondo piano del museo si è trasformata in un'esposizione dedicata agli anni Sessanta, il cui pezzo forte è stato individuato in una Miura del '68. Mentre si mescolavano con le autorità locali, gli ospiti hanno potuto ammirare alle pareti anche numerose foto d'epoca di questa storica vettura, provenienti dagli archivi di Sant'Agata Bolognese. "Siamo orgogliosi di collaborare ancora una volta con Lamborghini ad Art Basel Miami Beach - ha dichiarato Cristiano Musillo, Console Generale a Miami - e Lamborghini è il simbolo perfetto di bellezza e artigianalità Made in Italy. L'estetica di un prodotto italiano di lusso come una supersportiva è frutto di una cultura secolare arricchita da tecnologie all'avanguardia e da un connubio perfetto fra tradizione e innovazione". Poche vetture hanno lasciato un segno così profondo nel mondo del Design automobilistico come la Miura. Prodotta tra il 1966 e il 1973, fu la prima supersportiva con motore centrale posteriore e layout a due posti a riscuotere un successo internazionale travolgente. Proprio come le opere d'arte presentate durante l'appuntamento annuale di Art Basel a Miami, negli anni '60 la Lamborghini Miura fu acclamata dal pubblico e dai media. Celebre per la posizione del motore e la carrozzeria rivoluzionaria disegnata da Marcello Gandini, la Miura definì per la prima volta il concetto di supersportiva e oggi rappresenta uno dei tesori più conosciuti del patrimonio automotive italiano.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA