Benzina: primi effetti Arabia, compagnie ritoccano al rialzo

Eni e Tamoil rivedono di 2 centesimi, Q8 aumenta di 3 cents

Redazione ANSA ROMA

Arrivano sulla rete dei carburanti italiani gli effetti della crisi saudita. Secondo quanto riporta Quotidiano Energia, Eni ha rivisto al rialzo oggi i prezzi raccomandati di benzina e diesel di 2 centesimi, così come Tamoil, mentre Q8 ha segnato aumenti sui due prodotti di 3 cent. Anche i prezzi praticati cominciano a mostrare i primi segnali in salita. In base ai dati alle 8 di ieri comunicati dai gestori all'Osservaprezzi carburanti del Mise, riporta il quotidiano specializzato, il prezzo medio nazionale praticato in modalità self della benzina è pari a 1,580 euro al litro, con i diversi marchi che vanno da 1,576 a 1,598 euro al litro (no-logo a 1,557). Il prezzo medio praticato del diesel è a 1,468 euro al litro, con le compagnie che passano da 1,465 a 1,488 euro al litro (no-logo a 1,447). Nel servito, il prezzo medio della veder è di 1,714 euro al litro, mentre per il diesel la media è a 1,606 euro al litro. Il Gpl, infine, va da 0,597 a 0,620 euro/litro (no-logo a 0,589)

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA