UNRAE, riunisce e rappresenta i costruttori esteri in Italia

Associa 39 aziende con 59 marchi per 50 miliardi di ricavi

Redazione ANSA MILANO

Attualmente presieduta da Michele Crisci presidente e Ad di Volvo Car Italia, l'Unione Nazionale Rappresentanti Autoveicoli Esteri (UNRAE), è l'Associazione delle Case automobilistiche estere che operano in Italia nella distribuzione e commercializzazione di autovetture, veicoli commerciali e industriali, bus, rimorchi, semirimorchi e allestimenti, caravan e autocaravan con le relative reti di assistenza tecnica e di ricambi originali.
E' stata costituita il 24 novembre 1950 da 10 soci imprenditori che hanno scritto nel dopoguerra la storia dell'automobile in Italia. Sono Guglielmo Bolla, Paolo Borghese, Renato Bornigia, Frederick L. Cole, Alfredo Fattori, Fernando Martorelli, Andrea A.C. Maxwell, Ernesto Nussbaum, Giorgio Pieroni, Salazar Sarsfield che, attraverso le loro aziende, hanno dato forza alla importazione e alla distribuzione dei modelli prodotti all'estero nel mercato Italiano. Una immagine degli archivi UNRAE, scattata nella piazza del Campidoglio nel marzo del 1967, ci da un'idea della dimensione del business 'auto estere' in quegli anni, con marche ormai scomparse ed esemplari che oggi nel mercato del collezionismo valgono cifre a 5 zeri. La stessa UNRAE ci ricorda che In quell'anno, le vetture di produzione estera vendute sul mercato italiano furono solo 124, pari ad una quota di mercato dello 0,16%. Dodici anni dopo i soci erano diventati 19 e le auto di marca estera immatricolate in Italia furono 96.854, con una quota di mercato del 15,26%.
Attualmente sono 39 le aziende associate all'UNRAE; che operano attraverso 59 marchi e fanno parte di una realtà economica che, direttamente o indirettamente, nella distribuzione e nell'assistenza, registra un fatturato di oltre 50 miliardi di euro e 160.000 occupati nelle circa 2.600 concessionarie, 11.100 officine autorizzate e nelle Case madri presenti in Italia. Nel nostro Paese le Case automobilistiche estere investono circa 10 miliardi per acquisti di componentistica e, attraverso le sedi italiane di ricerca, sviluppo e dDesign, 10,5 miliardi di euro per beni e servizi.
Le aziende associate all'UNRAE, alcune delle quali rappresentano diverse tipologie di veicoli, si dividono in 26 distributrici di autovetture e veicoli commerciali, 18 distributrici di veicoli industriali e rimorchi, 7 distributrici di autobus, 3 distributrici di ricambi e accessori. In seno all'UNRAE esistono anche due Sezioni specialistiche, una che rappresenta il settore dei Veicoli Industriali e una per gli Autobus.
Oggi l'Unione Nazionale Rappresentanti Autoveicoli Esteri è il più valido interlocutore delle Istituzioni, contribuendo a fornire elementi, statistiche, valutazioni e scenari che siano di supporto al lavoro dei Ministeri e degli Enti competenti nella gestione della mobilità stradale. E' anche la principale fonte di informazioni ed analisi del mercato, costituendo - non solo per i propri associati - il punto di riferimento per tutti gli operatori del settore. UNRAE dal 2013 fa parte del SISTAN, il Sistema Statistico Nazionale dell'ISTAT. Per l'erogazione dei servizi alle proprie aziende associate, l'UNRAE si avvale della propria società di servizi RAE '88.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie