Tempo Libero

Giappone, tutto sul paese più eccentrico del Paese

Il magico mondo dei cartoni animati esiste!

Awesome Con annual pop culture convention celebrating geek culture of comics, gaming, television, movies and animation © EPA
  • Redazione ANSA
  • 16 settembre 2021
  • 10:33

Archiviate le Olimpiadi la passione per il Giappone resta, così come la curiosità di saperne di più della storia della civiltà giapponese e del loro stile di vita. Marco Togni, esperto in tema Giappone, influencer da migliaia di follower, Youtuber, scrittore, blogger, fotografo e guida per eccellenza per tutti coloro che vogliono conoscere il Paese parla di 'Giappone Spettacularis' come il titolo del suo libro (Gribaudo). Dalla Guida galattica al Paese più eccentrico del Pianeta” ecco qualche dritta:
1. Vita in Giappone: tutti i segreti del lifestyle nipponico – Da come sono fatte le case – il modo in cui si dorme o si mangia - a come vengono concepiti il lavoro e la scuola, fino ad arrivare allo sdoganamento dei principali stereotipi: “è cara la vita?” “I giapponesi sono davvero così longevi?”. Togni svela retroscena e aneddoti curiosi riguardo allo stile di vita, ma anche in merito al galateo giapponese fatto di inchini, lezioni di bacchette e di brindisi; parla di come il giapponese sia, a dispetto di quello che si crede, la lingua principale della vita di tutti giorni fra gli autoctoni, mentre l’inglese resta a uso e consumo dello straniero.
2. I luoghi da visitare: Il quartiere Shibuya della “Grande Tokyo” dove si respira un’energia contagiosa; Kyoto, posto perfetto se non sapete cos’è il matcha, non avete mai dormito su un futon o provato la raffinata cucina Kaiseki. Osaka: chiassosa, disordinata, instancabile nei suoi castelli e passeggiate tra i ciliegi in fiore. E ancora Hiroshima, oggi diventata simbolo di speranza e pace, Nara – centro artistico e religioso dai numerosi templi, palazzi ed edifici importanti. Per non parlare dei famosi giardini giapponesi, i mercati, le isole, e posti bizzarri come la “Cacca d’Oro” di Asakusa, il Parco delle Scimmie e i suggestivi “Love Hotel”.
3: Storie, persone e tradizioni – Non solo metropoli futuristiche e affollate ma anche villaggi rurali, campagne, foreste di cedri, risaie, grazie ai quali si possono rivivere i tempi passati attraversando cittadine e villaggi pittoreschi. Molte e particolari le ricorrenze dell’anno in Giappone: a San Valentino i cioccolatini li regalano le ragazze, e non solo a mariti o fidanzati ma anche a colleghi ed amici. E poi il 14 marzo arriva il turno dei ragazzi: nel White Day chi ha ricevuto il regalo deve ricambiare con cioccolato, biscotti o altro. Per non parlare di uno dei cardini della cultura popolare giapponese: il magico mondo dei manga (fumetti) e delle anime (cartoni animati tratti dai manga). Esistono interi quartieri a loro dedicati, e se da noi sono visti come un genere destinato principalmente ai bambini, in Giappone sono considerati al pari di letteratura, cinema e altre forme d’arte.
4. Dal romanticismo della primavera giapponese al futurismo tecnologico: natura, tech e modernità Il 70% del Paese è ricoperto da montagne con numerosi corsi d’acqua e tantissime foreste. La vetta più alta è il Monte Fuji, il vulcano a forma di cono considerato sacro da molti abitanti, insieme ad oltre 250 vulcani, di cui almeno 100 attivi. E come dimenticare la famosa e suggestiva fioritura dei ciliegi: una bellezza delicata ed effimera, ma che non smette di far sognare a ogni primavera. Si chiamano Sakura, e per i giapponesi simboleggiano la fugacità della vita, che proprio per questo va celebrata e vissuta al massimo. E a questa natura spettacularis – fatta di una flora e una fauna variegate e particolari – si affianca un universo parallelo fatto di tecnologia all’avanguardia che abbraccia la vita di tutti i giorni. Treni super veloci, bagni del futuro, robot, automobili compatte, edifici futuristici rendono il Paese un esempio di modernità.
Mangia, compra e divertiti – Al di là dei grandi classici come sushi, sakè, ramen e wasabi, esiste una parte gastronomica che non tutti conoscono, fatta di piatti tipici a base di carne di cavallo cruda, cotolette alla “giapponese”, funghi rari e dolci che finora abbiamo visto solo nei cartoni animati ma che meritano di essere assaggiati almeno una volta nella vita. Per non parlare dei numerosi bar e ristoranti “strambi” come il Kawaii Monster Café con menu e sale a tema arcobaleno, mostriciattoli mascotte in giro per la sala, personale agghindato in maniera stravagante. E per la “shopping terapia” il Giappone è un vero e proprio paradiso. Si trova di tutto, dai piccoli negozi di souvenir tradizionali alle catene di “tutto a 100 yen”, dai giganteschi centri commerciali alle boutique di alta moda. Infine, uno dei passatempi preferiti dai giapponesi è divertirsi nelle sale giochi. Si trovano ovunque, ma in particolare nei quartieri “otaku”, con catene e sale indipendenti. Il Tokyo Game Show a settembre è la fiera più popolare in tema di videogiochi, mentre l’Anime Japan a marzo è l’evento annuale più importante dell’industria giapponese, a cui partecipano anche tanti sviluppatori di videogiochi.

 

  • Redazione ANSA
  • 16 settembre 2021
  • 10:33

Condividi la notizia

Vai al Canale: ANSA2030
Modifica consenso Cookie