Beauty & Fitness

Nuovi canoni abbronzatura, trend per lei e lui per estate 2018

Uomini si proteggono poco al sole, donne puntano a pelle ambrata e glow e sui social impazzano scottature ‘creative’

Sole in spiaggia © ANSA

Il sole è estate, tintarella e divertimento. Più prudenza da parte degli italiani sotto i raggi (il 94% compra gli schermi anti UV prima di partire per le ferie, 3 italiani su 4 hanno usato almeno uno schermo solare nell’ultimo anno) ma l’abbronzatura non passa di moda e la più ambita sarà quella dorata e glow, luminosa. L’era dell’abbronzatura scura è passata da tempo ma anche quella della pelle di luna sfoggiata fino alla scorsa estate dalla attrici più sofisticate. La tintarella deve dare quel tocco di colore, bonne mine per dirla alla francese. I nuovi canoni estetici convincono anche le donne più dipendenti dalla tintarella, inclusa Victoria Beckham che dopo anni di pelle color biscotto ben cotto è scesa di almeno 2 toni per sfoggiare una pelle ambrata e impreziosita da polveri sparkly per un effetto scintillante. L’abbronzatura selvaggia e ad effetto ‘rude‘ resiste invece per lui, che ai filtri solari proprio non si abitua volentieri tanto che il 34% degli uomini italiani dichiara di non usare alcuna protezione solare al mare.


Le abitudini sotto il sole e le anticipazioni sui trend ‘abbronzatura’ 2018 sono contenuti in un report su oltre 4.000 italiane (15-75 anni) e su 3.500 uomini (15-65 anni) dal dipartimento Consumer & Market Insight di L’Oreal Italia (fonte dati Ipsos Suncare and Attitude 2017 e Ipsos Beauty Track 2016).
“Gli italiani, in particolare le donne, hanno fatto passi da giganti nell’uso di protettori solari tanto che i canoni di bellezza stanno cambiando, - dichiara Luca Quinzanini, consumer and marketing manager skincare L’Oreal che ha curato l’analisi. - L’abbronzatura non tramonta ma cambia veste, tendendo a un colorito dorato e con la pelle luminosa e sana. Cresce la sensibilità e la consapevolezza dei danni dei raggi solari per la pelle e ciò ha contribuito alla creazione di questi nuovi trend. Le donne usano più filtri solari e non solo in spiaggia, li scelgono anche nelle creme da giorno e perfino in inverno. Gli uomini su questo fronte sono più indietro e nello studio dimostrano un approccio più superficiale e disinteressato alla cura della pelle”. Lo studio rivela che il 45% delle italiane usa prodotti per la cura del viso contenenti filtri anti UV e il 36% sceglie anche il makeup dotato di schermi solari.


Tra le novità 2018 dalle industrie cosmetiche per la nuova tintarella glow oltre alle classiche emulsioni protettive si sono spray solari ad effetto ‘asciutto’ con acque termali (Uriage Bariésun), acque abbronzanti e rinfrescanti (con o senza filtro) dal classico odore da spiaggia come cocco, papaya, carota, aloe vera e maschere dopo sole ad effetto rassodante e illuminante (Bottega Verde). Acque solari protettive, abbronzanti e antiossidanti (Vichy), protettori anti UV per i capelli ad effetto gloss (Biolage) e schermi per pelli sensibili (La Roche Posey). Infine fondotinta compatti e stick solari ad alta resa (Shiseido).
Le scottature però non accennano a diminuire, soprattutto nella stagione che anticipa l’estate. Scottature a macchie che creano decori e disegni sulla pelle corrispondenti alle zone coperte da cappelli, calzini, sandali, magliette, costumi e così via sono ora fotografate e postate sui social tanto che le ‘tan lines’ sono ora fra i topics del momento in Inghilterra. Una moda da scongiurare, visto che la pelle va protetta adeguatamente per scongiurare lo sviluppo di tumori della pelle.

  • di Agnese Ferrara
  • 13 giugno 2018
  • 14:40

Condividi la notizia