Ultima tappa progetto legalità a Spoleto

A premiare i vincitori del concorso il capo della Polizia

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 14 MAG - Ultima tappa per il Commissario Mascherpa e la sua squadra. Si conclude a Spoleto, alla presenza del Capo della Polizia, la seconda edizione del progetto sulla legalità nato dalla collaborazione tra il dipartimento di polizia di Stato ed il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca.
    Mesi di intenso lavoro in cui tanti poliziotti e poliziotte in oltre 60 Province hanno incontrato migliaia di giovani studenti per condividere i valori fondamentali della convivenza civile.
    Bullismo, cyberbullismo e dipendenze sono solo alcune delle tematiche trattate, ascoltando il punto di vista dei ragazzi, incoraggiandoli a fare scelte libere e consapevoli, ad agire secondo legalità, giustizia e rispetto.
    A far da cornice alla cerimonia di premiazione, che vede confrontarsi gli alunni delle scuole aderenti all'iniziativa presenti su tutto il territorio nazionale, l'Istituto per Sovrintendenti della Polizia di Stato di Spoleto. 180 ragazzi di 5 province che hanno avuto la possibilità di vivere, assieme agli agenti, una giornata da 'veri poliziotti'.
    Prima di proclamare i vincitori del concorso "Pretendiamo legalità: a scuola con il Commissario Mascherpa" il Prefetto Franco Gabrielli inaugura le sezioni giovanili fiamme oro dedicate alle discipline del pugilato e del karate, ospiti presso l'impianto sportivo dell'istituto per sovrintendenti.
    E sempre alla presenza del Capo della Polizia, presso l'Auditorium vengono consegnati gli attesi premi.
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA