Occupato istituto musicale Briccialdi

Iniziativa docente per chiedere chiarezza su statalizzazione

Redazione ANSA TERNI

(ANSA) - TERNI, 13 MAG - È iniziata l'occupazione all'istituto superiore di studi musicali Briccialdi di Terni da parte dei docenti, decisa dall'assemblea degli stessi per chiedere chiarezza in merito al processo di statalizzazione dell'ex conservatorio.
    "Sostegno pieno alle preoccupazioni, ma non alla forma di protesta scelta" è stato espresso durante un incontro pubblico dalla presidente dell'istituto, Letizia Pellegrini. Quest'ultima ha detto di "non essere disposta ad avallare l'iniziativa ed eventualmente di denunciarla nel caso in cui dovesse proseguire". La presidente ha quindi chiesto di rivedere le modalità della mobilitazione alle rsu. "Non è per nulla vero che il Briccialdi rischia di chiudere i battenti" ha detto. "È vero il contrario - ha aggiunto -, la statalizzazione è concretamente ad un passo, è vero che ci sono problematicità che riguardano esclusicamente Terni, ma ci sono tempo, condizioni e determinazione per risolverle".
    Per Pellegrini "non è inoltre corretto dire che i docenti sono da quattro mesi senza stipendio, in realtà c'è un disallineamento di quattro mesi in due anni e questo è dipeso esclusivamente da ritardi nel trasferimento da parte del ministero di risorse stanziate e disponibili". "Il debito - ha aggiunto - sarà saldato con il prossimo accredito".
    Sempre per Pellegrini "non è inoltre corretto dire che i tempi per la statalizzazione sono lunghi e che il Briccialdi non può sopravvivere senza fondi, perché sta già vivendo delle risorse della statalizzazione". "Il problema - ha continuato - è che Terni è l'unica città delle 17 coinvolte nella quale sussiste un debito pregresso dell'istituto e contemporaneamente lo stato di dissesto del Comune, che dovrebbe accollarselo".
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA