Studenti con boccaglio in 50 città

Flash mob per dire che "abbiamo l'acqua alla gola"

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 16 SET - In 50 città da Padova a Palermo, da Firenze a Roma, Rete degli Studenti Medi e Unione degli Universitari hanno attuato un flash mob davanti alle scuole e alle università con maschera e boccaglio per dire che "Abbiamo l'acqua alla gola". "Questo per colpa del surriscaldamento globale, ma anche perché annaspiamo in un sistema scolastico sottofinanziato, vecchio e inadatto a rispondere alle nostre esigenze", dice Enrico Gulluni, Coordinatore dell'Unione degli Universitari. "Il "governo del cambiamento" nell'ultimo anno - prosegue - non ci ha trascinati nell'abisso, riducendo ancora di più gli investimenti in istruzione pubblica e ignorando le grandi mobilitazioni giovanili che chiedevano giustizia climatica. È ora di invertire la rotta". Per Federico Allegretti, Coordinatore della Rete degli Studenti Medi, questo è il motivo del "perché, oggi siamo davanti alle scuole e alle università di 50 città con maschera e boccaglio. Aderiamo con entusiasmo al al terzo Global Strike for Future del 27 settembre".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA