Giornata mare, iniziative per i giovani

Miur e Guardia Costiera insieme per sicurezza e tutela ambiente

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 11 APR - Decine di iniziative in tutta Italia, tra cui la simulazione di un vero e proprio soccorso in mare con tanto di elicotteri e motovedette, con gli uomini e le donne della Guardia Costiera per sensibilizzare i giovani sui principi della sicurezza in mare e della tutela ambientale, valorizzare le tradizioni marinaresche e rivalutare il patrimonio storico e culturale legato al mare. Così il ministero per l'Istruzione e la Guardia Costiera hanno celebrato la 'Giornata del mare e della cultura marinara' che ogni anno si celebra l'11 aprile.
    Per la sua collocazione al centro del Mediterraneo, l'Italia beneficia infatti di una risorsa di inestimabile valore culturale, scientifico, ricreativo ed economico che è, appunto, il mare. Un privilegio che va difeso, valorizzato e trasmesso alle nuove generazioni. Ed è proprio nella consapevolezza che la scuola rappresenti il miglior veicolo per educare i giovani su questi temi, che sono state realizzate le iniziative tra Miur e Guardia Costiera. Le attività svolte, tra l'altro, vanno di pari passo con gli obiettivi e i compiti della Guardia Costiera, impegnata quotidianamente nella ricerca e soccorso, nella tutela della sicurezza della navigazione, nella difesa dell'ambiente, nella tutela del patrimonio ittico e dell'habitat marino e costiero, nonché in tutto ciò che riguarda gli usi civili e produttivi del mare.
    Al porto di Civitavecchia hanno partecipato alle iniziative il Direttore Generale del Miur Giovanna Boda e il Comandante generale della Guardia Costiera Giovanni Pettorino, che hanno fatto visita all'equipaggio di nave Corsi (il pattugliatore della Guardia Costiera presente in banchina per l'occasione) ed incontrato alcuni studenti in visita a bordo. A Civitavecchia sono state anche premiate le classi vincitrici del progetto 'Cittadinanza del Mare' che ha visto gli studenti protagonisti di percorsi formativi utili a renderli "cittadini attivi e consapevoli del mare.(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA