Appalti Comune Cosenza, nove a giudizio

Coinvolti tre dirigenti dell'ente e sei imprenditori

Redazione ANSA COSENZA

(ANSA) - COSENZA, 22 MAR - Sono stati rinviati a giudizio nove degli indagati nell'operazione "Appalti spezzatino", diretta dalla Procura della Repubblica di Cosenza ed eseguita nel 2017 dalla Guardia di finanza.
    Si tratta di Mario Arturo Bartucci, dirigente e Responsabile unico del procedimento del Comune di Cosenza; Carlo Pecoraro e Michele Fernandez, dirigenti del Comune, e degli imprenditori Francesco Amendola, Antonio Amato, Francesco Rubino, Francesca Filice, Pasquale Perri e Giuseppe Sasso. Sono tutti accusati, a vario titolo, di corruzione e abuso di ufficio.
    Nel corso dell'indagine, scaturita anche da un esposto presentato dal senatore M5S Nicola Morra, le fiamme gialle del Nucleo di polizia tributaria di Cosenza analizzarono oltre 5 mila determine dirigenziali. Tra gli appalti finiti nel mirino degli inquirenti anche quelli relativi al canile e alle luminarie natalizie. L'importo dei lavori contestati, tra il 2012 al 2015, è stato di oltre 2 milioni di euro.
    Il processo avrà inizio il prossimo 9 luglio. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA